Money Management: cos’è e come funziona

Per Money Management si intende la cosiddetta “Gestione del Denaro”; vediamo dunque come si applica il Money Management al Trading Online.

Quando ci si accinge a fare trading online, è necessario considerare prima di tutto le strategia che si basano sia sull’analisi tecnica che sull’analisi fondamentale. Tuttavia c’è un’altro aspetto cruciale che ci permette di migliorare ancor di più la propria strategia di trading online: il Money Management. Per Money Management si intende la “Gestione del Denaro”, ovvero ottimizzare il denaro sul proprio conto per poter trarre il massimo e rischiare il minimo da ogni singola operazione.

Il Money Management: cos’è

Per Money Management si intende quindi la gestione del denaro, che viene raggiunta attraverso il rispetto di una serie di regole ben precise.

È evidente quindi che più sarà alto il capitale nel proprio conto di trading e più i profitti possibili potranno essere maggiori. Il Money Management si prefigura l’obiettivo di massimizzare il proprio capitale da investire per poter ottenere il maggior numero si profitti e il minor numero di perdite.

Tuttavia questo non è l’unico obiettivo. Uno degli obiettivi più importanti del Money Management è quello di garantire al trader la possibilità di ritirare una parte dei profitti. Facciamo infatti trading anche per goderci la vita, ed è impensabile non ritirare mai nemmeno un pò di fondi per sé stessi dal proprio conto di trading, del resto l’investimento viene fatto per l’accrescimento economico, ed è quindi necessario ritirare una parte dei profitti.

Un’altro obiettivo principale del Money Management è quello di poter aiutare il cliente a proteggere il suo prezioso capitale in caso di operazioni andate male, massimizzando comunque i profitti quando le cose vanno invece bene. Come si ottengono tutti questi risultati? Semplice: attraverso una strategia di money management ben congeniata, è possibile ricevere le indicazioni per tutta questa serie di punti:

  1. Quanto è necessario depositare sul proprio conto di trading
  2. Quanto è necessario investire per ogni singola operazione
  3. Quando sarà possibile ritirare i profitti e in quale misura
  4. Rapporto di rischio/rendimento da applicare ad ogni posizione

Con quanti soldi è necessario iniziare con il Trading Online?

Una delle domande più comuni che è possibile trovare sui forum e blog che parlano di trading, è sicuramente il primo deposito, o deposito iniziale.

Per impostare in primo luogo una strategia di trading online vincente della gestione del denaro, è necessario partire dal primo versamento. Si tratta di un momento cruciale, in quanto si carica sul proprio conto di trading il denaro che verrà utilizzato per iniziare a fare trading online.

Sono in molti ad essere titubanti di depositare denaro sul proprio conto, in quanto all’inizio non si hanno le conoscenze dovute per poter investire manualmente. Il consiglio è quello di ricordarsi che il denaro depositato sulla piattaforma è pur sempre il proprio denaro, si può disporne di quando e come si vuole ed è possibile ritirarlo tutto subito oppure investire una parte.

Tuttavia è comunque buona norma ricordarsi una serie ben precisa di regole:

  1. I profitti che vengono realizzati dipendono molto dalla somma che abbiamo investito;
  2. Non bisognerebbe mai investire più di quanto si è disposti a perdere;
  3. Il Forex ha un certo rischio, non bisognerebbe mai investire più del 2% per singola posizione.

Quanto investire per ogni trade

Riallacciandoci all’ultimo discorso, è importante capire subito bene quanto investire per ogni singola operazione aperta a mercato. Per guadagnare all’interno del mondo del trading online è prima di tutto necessario controllare ed ottimizzare quanto investire per ogni singola trade.

L’obiettivo principale del Money Management è anche quello della diversificazione del rischio, impostando dunque un tetto massimo del proprio capitale da investire per ogni singola operazione. Questo tetto massimo può avere dunque una percentuale che è rappresentata da un valore fisso oppure variabile.

Solitamente è buona norma impostare un valore fisso dell’1-2% del capitale totale, per posizione.

SpiaBanche: bank mirroring funziona?

In questi ultimi giorni abbiamo visto un’aggressiva pubblicità del metodo di bank mirroring SpiaBanche. Secondo quanto abbiamo potuto capire dalla pubblicità del metodo, piuttosto confusa invero, sembrerebbe che si tratti di un metodo per fare soldi con i mercati finanziari internazionali copiando il comportamento delle banche. In rete si trovano già un’infinità di commenti che indica SpiaBanche come una vera e propria truffa. Noi siamo buoni e infatti vogliamo credere che non sia una truffa, che sia un metodo pensato davvero per far guadagnare le persone.

Se Spiabanche non è una truffa, allora funziona? Proviamo a capire: è davvero possibile guadagnare soldi in automatico, senza fare nulla, semplicemente grazie ad un software che copia quello che fanno le banche? Se guardiamo all’andamento delle operazioni finanziarie fatte dalle banche negli ultimi 20 anni, ci accorgiamo subito che si tratta di un’idea disastrosa.

Le banche hanno infatto bruciato in pochi anni centinaia di miliardi di euro in operazioni senza senso. Possiamo dire quindi che le banche si sono comportate come i peggiori investitori della storia. Sarebbe stato meglio, quindi, che Spiabanche fosse stata veramente una truffa: i truffatori, infatti, pagano almeno alcuni degli investitori caduti nella rete proprio per dimostrare che non si tratta di una truffa. Se si dovessero copiare i movimenti finanziari delle banche si brucerebbe inutilmente tanto denaro senza ottenere alcun vantaggio.

Daniele Repossi Banks Mirroring

E allora che possiamo dire? Che il signor Danierle Repossi, che è dietro SpiaBanche, probabilmente avrebbe fatto meglio a creare un sistema un po’ diverso. Comunque è una persona su cui ci sono diverse opinioni, che non riportiamo perché esulano dal contenuto dell’articolo. In ogni caso sappiamo che Daniele Repossi ha avuto i suoi 5 minuti di celebrità quando fu intervistato dalle Iene qualche anno fa nell’ambito di un’inchiesta dedicata alle truffe forex.

Fare soldi facili

In ogni caso riteniamo che pensare di poter fare soldi facili con trucchi o sistemi automatici è un’ingenuità che di solito si paga parecchio cara. Non stiamo parlando solo del metodo Spiabanche. Stiamo parlando in generale. Di truffa che sfruttano il desiderio innato delle persone di guadagnare soldi facili ce ne sono davvero tante. Pensiamo ad esempio a Dubai Lifestyle App che ha truffato migliaia di persone in tutto il mondo. Certo non diciamo che Spiabanche sia una truffa come Dubai Lifestyle App (anche se abbiamo già detto che il metodo alla base di Spiabanche non è che sia così intelligente). Diciamo soltanto che non bisogna credere a chi promette guadagni facili perché i guadagni facili sempicemente non esistono. Alle volte le promesse di guadagni facili possono nascondere delle truffe, altre volte semplicemente metodi che non funzionano (come speriamo che sia Spiabanche, ci dispiacerebbe di cuore se fosse una truffa).

Come si guadagna con il trading online

Il trading online non è una truffa. Ma per guadagnare davvero ci vuole impegno, capacità, tempo. Sicuramente ci vogliono un po’ di soldi da investire, anche adesso ci sono piattaforme di trading online che fanno cominciare anche solo con 10 euro. E poi serve magari anche un pizzico di fortuna, che di sicuro non guasta.

Spesso chi crede nelle truffe miracolose o nei metodi come SpiaBanche che magari non sono una truffa, pensa che il trading online sia complicato, adatto solo a super esperti. Niente di più falso. Il trading online può essere adatto a tutti, anche a chi non sa nemmeno cosa sia a patto di scegliere una piattaforma di trading registrata CONSOB e di impegnarsi seriamente.

Strategie per fare trading online con le opzioni binarie

La chiave del successo dei messaggi pubblicitari è insita nella loro semplicità. Enjoy Coca Cola sembra uno slogan banale ma in realtà è un messaggio forte e diretto, vincente. Allo stesso modo le opzioni binarie sono una sorta di spot per il trading online. La loro semplicità di uso, gli elevati guadagni, rappresentano un invito a fare trading online. Operare con le opzioni digitali è ancora più agevole se si conoscono a fondo le strategie.

Le opzioni binarie

I punti di forza delle operazioni binarie sono svariati. Su tutti l’estrema facilità di uso delle piattaforme per investire, fruibili sul web, senza dovere fare nessun download.

Le opzioni binarie offrono a tutti gli strumenti per negoziare sui mercati finanziari e conseguire dei profitti. Si tratta di operazioni finanziarie e in quanto tali soggette ai rischi di mercato. Chi opera con metodo, si documenta sulla materia, avrà modo di limitare eventuali trade con esito sfavorevole.

Trading Opzioni binarie

Il trading di opzioni binarie rappresenta un’occasione interessante per iniziare a negoziare sui mercati finanziari in modo agevole e profittevole. Dobbiamo il binary al professore Sanford Grossman della Pennsylvania University. Il docente statunitense osservò che il procedimento di investimento del trading andava alleggerito per avere un sistema più rapido e comprensibile ad una platea più vasta. I suoi studi hanno condotto alle opzioni binarie.

Per apprendere informazioni sull’argomento sono assolutamente sconsigliati i forum, spazi di discussione che non rappresentano una fonte attendibile soprattutto per chi vuole fare trading online. E’ più opportuno documentarsi leggendo riviste online di settore autorevoli ed indipendenti.

Il rendimento delle opzioni binarie cambia in base alla caratteristiche delle opzioni che stiamo trattando. Fare trading binario consiste nel prevedere l’andamento di un asset: coppie di valute, mercato azionario, materie prime o altro.

Si usa il termine binario dal momento che sono possibili solo due opzioni: prevedere che il valore dell’asset cresca o decresca. Il profitto non è collegato all’andamento degli asset sottostanti in sé. Il guadagno arriva se la previsione trova riscontro. Una volta fatta la scelta basta attendere la scadenza e verificare l’esito. Le scadenze sovente sono ravvicinate anche a 60 secondi.

Fare trading online con le opzioni binarie

Operare con le opzioni binarie non è difficile. Bisogna scegliere l’asset. Ad esempio una valuta come la sterlina e fissare una scadenza. Fatto ciò va inserita la previsione: il prezzo aumenterà o diminuirà? Indicato l’importo da utilizzare nel trade a quel punto si deve attendere la scadenza fissata. Si avranno dei guadagni (in the money) o delle perdite (out of the money).

Per investire con le opzioni binarie si può iniziare anche con poche decine di euro e realizzare fin da subito proventi fino all’80% rispetto al capitale investito.

Opzioni binarie call/put

Si tratta della versione più tradizionale delle opzioni digitali. Se si ritiene che il trend fino al momento della scadenza è rialzista si comprerà un’opzione Call. Se al contrario si ritiene che si è in una fase ribassista, si andrà su un’opzione Put. Questa tipologia di opzioni binarie arrivano a rendere fino al 70%-85%.

Opzioni binarie one touch

E’ una formulazione che comporta maggiori rischi ma può portare a maggiori rendite. Bisogna prefigurare se il prezzo dell’asset sottostante raggiungerà o meno una quota massima o minima fissata dal broker. Si tratta di una previsione molto più ardua ma le rendite arrivano fino a 4-5 volte il capitale iniziale.

Opzioni binarie intervallo

Il trader deve anticipare l’andamento alla scadenza ovvero se il prezzo rimarrà in un intervallo di prezzi fissato dall’intermediario. Si tratta di opzioni digitali con alto rischio, in proporzione minore rispetto alle one touch. I profitti generati da operazioni concluse con guadagno arrivano a 2, 3 volte il capitale investito.

Opzioni binarie 60 secondi: funzionamento

L’opzione binaria ha una scadenza temporale corrispondente all’arco di tempo durante cui l’opzione binaria è “aperta” e alla fine del quale viene “chiusa”. Se la previsione trova riscontro si conseguirà un guadagno. In caso contrario si registrerà una perdita.

Le scadenze di norma sono brevi: 10 minuti, 15 minuti, 30 minuti, 45 minuti, 1h, 3h, 6h, 24h, 1 settimana, 1 mese, e così via. Le opzioni binarie 60 secondi sono della categoria delle scadenze “brevi” in quanto sono 60 secondi! Si tratta di aprire e chiudere una negoziazione in un minuto. Le opzioni binarie 60 secondi presentano un determinato livello di rischio data la volatilità dei mercati finanziari.

Le opzioni binarie 60 secondi hanno lo stesso funzionamento delle call/put. La differenza risiede nella scadenza che è di un minuto. Se l’asset è una valuta, ad esempio la sterlina, bisogna fare la previsione: il valore del cambio euro-sterlina salirà o diminuirà nei seguenti 60 secondi?

La risposta non è legata alla casualità bensì ad una strategia di trading, da mettere in campo in particolare quando di fa trading con le opzioni binarie 60 secondi dove il grado di volatilità è elevato Fatta la scelta si deve attendere solo 1 minuto per avere riscontro sull’investimento. Si possono verificare 2 eventi: la previsione è esatta e si guadagna; la nostra idea è errata e si perde la somma investita su quella opzione binaria).

Investendo 10 euro e avendo una previsione corretta potremo guadagnare ad esempio il 70% in più ottenendo 7 euro di guadagno. Il nostro capitale si porterà a 17 euro. Se la previsione è sbagliata avremo perso 10 euro.

Opzioni binarie quali sono i rischi

Uno dei rischi più comuni nella vita è quello di dare tutto per scontato. In particolare appena si inizia ad avere dei riscontri economici, può scattare un meccanismo che porta il trader a guardare al binary come ad un gioco. Si ingenera l’aspettativa di ottenere soldi facili, di diventare ricchi in un lasso di tempo ristretto. Il trading è un’attività lavorativa vera e propria. Non c’è nulla di automatico o scontato. Non ci sono guadagni facili. C’è solo tanto duro lavoro. Le opzioni binarie non sono un gratta e vinci o una lotteria. Sul web spesso si sente parlare di una falla opzioni binarie o si legge di un’accusa di truffa binaria. Non sono veritiere nessuna delle due informazioni.

Le opzioni binarie sono “spietate”. Chi si illude di guadagnare soldi facili perde il capitale investito e di solito non ritorna più sul mercato. Alla base del successo nel trading di opzioni binarie vi sono la disciplina, la giusta valutazione del denaro e l’aspetto psicologico.

La disciplina

Un atleta disciplinato svolgerà con rigore e costanza tutto il programma di esercizi propedeutici alla sua gara. Quando sarà in sfida sarà rigoroso e ordinato. Solo in questo modo riuscirà a vincere la competizione. Nell’approccio con le opzioni binarie bisogna imporsi una disciplina: orari, gestione del tempo, strategie di trading meticolose ed efficaci. La scarsa volontà potrebbe rappresentare un ostacolo alla finalità di iniziare a realizzare guadagni corposi.

La giusta valutazione del denaro

Bisognerà imparare a ragionare in percentuale. Chi inizia con una somma minima, ad esempio di 100 euro non dovrà abbattersi alla prima difficoltà. I guadagni arriveranno nel tempo man mano che si acquisisce esperienza e si eseguono operazioni in numero crescente

Aspetto psicologico

Bisogna sapere gestire le proprie emozioni. Non si deve lasciare prevalere l’euforia in presenza di rendite interessanti. Mai abbattersi quando qualche trade si chiude in divergenza con le nostre previsioni. Lucidità. Raziocinio. In poche parole self control. Sono gli aspetti emotivi che fanno la differenza tra un valido trader e uno scarso.

Opzioni binarie: opinioni

Essere propositivi e ottimisti aiuta a superare prontamente le difficoltà che si presentano sulla nostra strada. Non bisogna prendersela troppo se un’operazione va male. Amareggiarsi potrebbe essere un ostacolo sull’autostrada del guadagno. Allo stesso modo non bisogna lasciarsi guidare dall’euforia appena si accumulano trade vincenti. La via di mezzo e della moderazione è quella che può risultare determinante.

Strategia opzioni binarie: media mobile a 50 periodi

Le strategie sono fondamentali nel trading online di opzioni binarie. Vi è una strategia che porta a conseguire profitti attraverso la media mobile semplice a 50 periodi, indicatore usato nel trading online e ben adattabile al trading in opzioni binarie.

Strategia opzioni binarie: bande di bollinger + RSI

Questa strategia si fonda sulle bande di bollinger e le RSI. La combinazione dei 2 indicatori è alla base di questa tipologia di strategia di trading che valorizza le fasi estreme dei mercati finanziari.

Strategia opzioni binarie: supporti e resistenze

I supporti e le resistenze rappresentano la base del trading online. Attraverso questi due limiti si può fissare un livello in cui il prezzo si comporterà in soli due modi. Si tratterà solo di seguire la tendenza che si viene a creare per puntare ad ottenere un guadagno.

Strategia opzioni binarie: long candle

Le candele giapponesi sono una strategia molto utile per i trader rappresentando un ottimo segnale per guadagnare con le opzioni binarie. Si tratta di una strategia molto tecnica che presuppone la volontà da parte del trader di investire del tempo a studiare.

Strategie opzioni binarie 60 secondi

I vantaggi derivanti dal trading di opzioni binarie 60 secondi sono notevoli. Chi opta per questa scadenza deve avare una valida strategia da impiegare in un lasso di tempo molto ristretto.

Strategie opzioni binarie one touch

Si tratta di una strategia molto redditizia con proventi fino a 5 volte il capitale investito. In questo caso i guadagni possono arrivare con estrema facilità. E’ fondamentale disporre delle nozioni di base del trading online.

Strategia opzioni binarie: dati macro economici

I dati macro economici hanno la stessa rilevanza delle notizie finanziarie. Sono determinanti per capire il trend del prezzo. Vi sono dei dati che possono risultare decisivi nell’investimento in opzioni binarie.

Strategia opzioni binarie: trend line di DeMark

Le trend line non vengono tracciate con le medesime modalità. Attraverso l’indicatore trend line di DeMark si traccerà la trend line personale sulla base di criteri oggettivi facendo leva sui punti di inversione del trend attraverso l’investimento in opzioni binarie.

Strategia opzioni binarie: pivot point

I pivot point consistono in punti nei quali il prezzo potrebbe andare in salita con un rimbalzo. Attraverso il calcolo di questi punti si individueranno delle aree dove l’investimento risulta più agevole. Si possono sfruttare per tratte guadagni con le opzioni binarie.

Strategia opzioni binarie: Double Up

La strategia Double Up è utilizzabile mediante le migliori piattaforme di trading binario. La strategia in questione consente di raddoppiare l’investimento iniziale prima della scadenza.

Indicatori Tecnici

Strumenti per l’interpretazione dei movimenti di mercato. Sono gli indicatori tecnici che consentono ai trader di conseguire maggiori profitti dagli investimenti con le opzioni binarie. Gli indicatori di trading più efficienti garantiscono l’analisi in modo semplificato e rapido delle tendenze. Portano alla comprensione dei momenti negativi o positivi e così possono suggerire il momento in cui si verifica l’inversione nel trend corrente. Sono segnali importantissimi da non sottovalutare.

Segnali di trading

Chi riesce ad interpretare il segnale più performante, può ambire a dei guadagni più consistenti con il trading online di opzioni binarie. I segnali di trading agevolano l’investitore a capire a fondo i mercati finanziari interpretando gli andamenti in modo idoneo. Per farlo bisogna fare un’analisi delle dinamiche che muovono i prezzi in una determinata direzione. I suggerimenti di trading aiutano soprattutto il trader principiante.

Robot per auto-trading con le Opzioni Binarie

Sono diversi i broker che mettono a disposizione dei trader l’opzione robot. I robot di opzioni binarie hanno un meccanismo di funzionamento semplificato. Analizzano il mercato e vanno alla ricerca dei migliori segnali di trading con la finalità di speculare sulle variazioni del prezzo di uno specifico asset in modo totalmente automatico. Si tratta in effetti di software per auto-trading.

Conto demo gratuito

Per acquisire familiarità con la piattaforma di trading e provare le strategie che più risultano utili al trader, si può sfruttare un conto demo gratuito che i broker propongono ai propri utenti. Si tratta di una fase utile per iniziare, vantaggiosa per i trader in erba, coloro che sono ai primi approcci e devono approfondire la conoscenza dell’ambiente del trading binario e vogliono farlo senza correre rischi. Avvalendosi di questa opportunità si possono fare esercitazioni a costo zero, senza spendere un centesimo e senza effettuare un deposito. La pratica è più importante della teoria. Non è sufficiente leggere le guide sulle opzioni binarie ma bisogna testare le piattaforme e le strategie di trading.

Broker di opzioni binarie regolamentati

Per arrivare a conseguire dei profitti interessanti nell’investimento in opzioni binarie bisogna affidarsi a broker regolamentati, società di brokeraggio che trattano le opzioni binarie e sono state autorizzate con regolare rilascio della licenza europea che rappresenta una tutela per i trader.

L’introduzione alle opzioni binarie: come guadagnare

Gli investitori italiani che vogliono iniziare a fare trading online di opzioni binarie devono documentarsi per apprendere i concetti base utili ad effettuare le negoziazioni. Gli aspiranti trader sono alla ricerca di una guida da usare come introduzione all’operatività sui mercati finanziari e quindi stabilire le strategie da seguire per guadagnare. Le risposte alle proprie domande non si possono ricercare su forum o su Wikipedia ma su fonti attendibili come riviste di settore indipendenti.

Opzioni Binarie: cosa sono

Le operazioni binarie sono strumenti derivati con le quali trarre profitti prevedendo la direzione del prezzo sulla base di una scadenza temporale. Se la previsione non trova riscontro, il trade si chiude in perdita. Se la previsione si verifica si traggono dei guadagni. Il meccanismo di guadagno del trading online di opzioni digitali è basato sulla scelta di un asset, l’impostazione di una cifra da investire e sulla previsione della direzione dell’investimento.

La semplicità di utilizzo di questo strumento binario favorisce l’investitore soprattutto quello che non ha molta esperienza. Le tecniche del binary sono agevoli da metabolizzare ed applicare. Rappresentano una sorta di strada a scorrimento veloce per il trading online.

Per iniziare ad operare con le opzioni binarie è sufficiente disporre di capitali ridotti, in alcuni casi di 250 euro. Broker come Iq Option richiedono soltanto 10 euro come deposito iniziale. Investire in questo strumento non presenta particolari difficoltà. Tutti dalla casalinga al professionista, dall’operaio all’imprenditore, sono messi in condizione di operare.

Le opzioni binarie sono state sviluppate da Sanford J. Grossman, docente americano con cattedra alla Pennsylvania University, il quale ha elaborato modelli matematici e basati sul calcolo della probabilità. Nonostante i modelli scientifici che sono alla base del sistema binario, siamo in presenza di uno strumento con pochi concetti da fissare: l’asset sottostante (titolo quotato su un mercato finanziario); il valore; la scadenza; la previsione; il rendimento.

Chi acquista un’opzione binaria sceglie l’asset sottostante (materia prima, azione, coppia di valute Forex); fissa la quota dell’investimento; imposta la scadenza dell’opzione; indica il tipo di previsione (prevede il prezzo dell’asset salirà o scenderà).
Alla scadenza dell’opzione se il mercato finanziario avrà rispettato la previsione, si potrà ottenere un rendimento sovente oltre l’85% del valore dell’opzione stessa.

Vi sono differenti tipologie di opzioni binarie. Quella base è la top down appena definita. Va indicato se il valore dell’asset salirà o scenderà. Vi sono 2 tipi di opzioni: interval e touch.

Nell’opzione interval bisogna prevedere l’intervallo di prezzo nel quale starà l’opzione alla sua scadenza. Nell’opzione touch va previsto se l’asset prenderà un valore specifico. Sono opzioni che sono più articolate e che andrebbero sottoscritte da trader che hanno maturato un’adeguata preparazione. Le opzioni top/down possono portare a guadagni notevoli anche a trader alle prime esperienze.

Trading opzioni binarie

Le opzioni binarie non sono paragonabili ad un gioco d’azzardo. Non sono assolutamente uno strumento per guadagnare soldi facili. Nel mondo del lavoro i soldi sono guadagnati, frutto di tempo, investimenti, sacrifici. Per iniziare a fare trading di opzioni binarie bisogna affidarsi ad una piattaforma di trading messa a disposizione da un broker. Scegliendo piattaforme di trading con elevati livelli di sicurezza, affidabilità e convenienti, si può incrementare la probabilità di guadagnare.

Tra le migliori piattaforme di trading per opzioni binarie si possono segnalare 24option e Iq Option. Il broker 24option mette a disposizione una piattaforma di trading di opzioni binarie molto valida e semplice da usare. L’intermediario è autorizzato e regolamentato dalla CONSOB, autorità di vigilanza italiana dei mercati finanziari. 24option garantisce un bonus di benvenuto pari al 100% su tutti i depositi. Tutti i trader registrati ottengono senza spese i segnali di trading.

Il broker Iq Option mette a disposizione una piattaforma molto semplificata ma efficace e performante. Con questo broker si può iniziare a negoziare con un deposito iniziale di appena 10 euro. Gli incentivi sono numerosi tra cui un bonus su tutti i depositi. E’ disponibile gratuitamente un conto demo senza limiti per testare il trading di opzioni binarie sfruttando denaro virtuale.

Investire nelle opzioni binarie

Fare trading binario presuppone la conoscenza dei rischi a cui si può andare incontro e una strategia adeguata per massimizzare i profitti. Il trading online di opzioni binarie è un’attività finanziaria e come tale può determinare delle perdite che vanno tenute in conto prima di iniziare a tradare.

Per limitare i rischi è sempre bene scegliere con oculatezza il broker a cui affidiamo il nostro investimento e quindi optare per piattaforme che offrono garanzie come 24option o Iq Option. Scegliere società di brokeraggio non autorizzate da CONSOB è controproducente oltre ad essere illegale. Se il broker non è regolamentato non ha diritto ad esercitare l’attività finanziaria in Italia.

Fare trading di opzioni binarie non è un investimento a costo zero. I soldi necessari ad investire non sono tanti ma è richiesto un grande investimento in termini di tempo e determinazione. Non si può pensare di guadagnare senza avere dedicato ore ed ore a studiare e testare le strategie migliori.

Opzioni binarie falla

Vi sono degli investitori convinti che ci sia una falla delle opzioni binarie che consentirebbe di trarre profitti senza correre rischi facendo leva su presunti errori interni alle piattaforme di opzioni binarie. La falla è una leggenda metropolitana ben condita sul web. Tantissime persone sfruttano questa diceria per commercializzare sui forum ebook su come trarre vantaggio da questa misteriosa falla delle opzioni binarie. I soldi facili non esistono. Spendere anche solo un centesimo per acquistare siffatte guide induce a perdere tanto denaro.

Per guadagnare con le opzioni binarie è solo necessario aprire un account su un top broker e iniziare a negoziare con un approccio professionale e rigoroso. Con l’esperienza si raggiungerà un elevato livello e i guadagni inizieranno ad essere interessanti.

Opzioni binarie e truffe

Le truffe sulle opzioni binarie sono diverse, messe in atto da arrivisti e speculatori senza scrupoli. Vi sono broker non autorizzati che sottraggono dal conto i soldi dei trader registrati. Vi sono prodotti truffaldini come Profit Maximizer che spingono l’investitore ad illudersi che può diventare ricco e, invece, gli fanno perdere il capitale depositato. Troviamo guide, vendute sul web, che dovrebbero spiegare come si guadagna ma che sono delle prese in giro.

Forex trading: la guida passo a passo

Parlare di forex non è solo una moda: ormai il forex è entrato nelle nostre vite quotidiana, coloro che arrotondano il proprio reddito operando sul mercato forex sono veramente tanti. Cerchiamo di capire però che cosa è il forex trading, come si guadagna e quali sono i rischi. Perché il forex trading, purtroppo, non ha solo dei vantaggi ma comporta anche dei rischi.

Troppo spesso si comincia il forex trading senza tener conto di questi rischie e, anzi, spesso senza nemmeno sapere bene che cosa sia il forex trading.

Forex trading cos’è

Qualche giorno fa ho parlato con un ragazzo di 19 anni che si è presentato a me come forex trader. Mi ha spiegato che ha cominciato per emulazione del cugino, che riesce già a portare a casa una discreta rendita tutti i mesi. Alla mia domanda su cose fosse il forex trading mi ha risposto candidamente che non lo sapeva. Eppure iniziava già a macinare i primi profitti.

Il forex trading è stato vittima, in qualche modo, del suo stesso successo. Troppe persone, in effetti, cominciano a operare sul mercato forex senza sapere nulla. Partiamo dalla definizione: il forex trading è l’attività di scambio sul mercato valutario che ha l’obiettivo di ottenere il profitto più elevato possibile, nel più breve tempo possibile e con i rischi più bassi possibili.

E’ una definizione molto semplice, che serve a spiegare l’attività dei trader individuali. Andiamo nel dettaglio.

Il mercaro forex

Il mercato forex è il mercato più grande, più liquido e più efficiente che esista al mondo. Questo implica che sia anche il mercato dove è più facile generare profitto. In effetti il forex è il mercato preferito da tutti coloro che si avvicinano al trading per la prima volta. Ci sono buone opportunità di profitto e soprattutto è un mercato di cui si parla tantissimo, sono disponibili analisi e segnali gratis che consentono di ottenere buoni risultati operando sul mercato forex.

Che cosa si scambia sul mercato forex? Sul forex vengono scambiate coppie di valute. Attenzione: troppo spesso gli ignoranti (come il giovane trader forex di cui parlavo sopra) pensano che sul forex si comprino valute. In parte il concetto è sbagliato: non si può operare mai se non su una coppia di valute, perché quando si vende una valuta si deve necessariamente comprare un’altra e viceversa.

Il trading forex è a breve termine

L’attività di trading forex si configura di solito come un’attività di trading a breve termine. Questo significa che nella maggior parte dei casi le posizioni aperte sul mercato forex sono chiude nello stesso giorno (trading forex intraday). In alcuni casi le posizioni sono chiuse dopo un periodo molto più breve e in questo caso si parla di scalping forex. Alcuni dei migliori broker per fare trading sul mercato forex, purtroppo, non concedono ai trader di operare in modalità scalping.

I rischi del mercato forex

Il trading sul forex non è esente da rischi. In effetti questi rischi sono in parte evitabili. Uno dei rischi più banali da evitare è quello legato ad eventuali truffe del forex broker. E’ sufficiente scegliere esclusivamente broker autorizzati e regolamentati per evitare questo rischio. Il rischio di cambio però non si può eliminare. Si possono fare le previsioni più accurate, ragionamenti impeccabili basati su strategie vincenti e si perde lo stesso. Che fare allora? Se si opera in maniera opportuna, in effetti, la grande maggioranza delle operazioni si chiude in profitto. Per evitare che quelle poche operazioni che si chiudano in perdita possono bruciare tutto il capitale, è sufficiente applicare un’adeguata politica di money management, cioè suddividere il capitale in piccole quote e usare solo una quota per ciascuna operazione. Se anche un’operazione dovesse chiudere in perdita, le altre che si chiudono in profitto coprono abbondantemente l’eventuale capitale perso.

Forex trading opinioni

Il trader in erba con cui ho parlato (quello che non sapeva nemmeno bene che cosa fosse il forex trading) è convinto che il forex trading è un modo per fare soldi. Il suo sorriso, il suo ottimismo possono portarlo veramente molto lontano se solo capirà che deve studiare per raggiungere un’adeguata preparazione. I suoi guadagni attuali sono frutto di un misto di intuizione, predisposizione al rischio, mentalità vincente e fortuna. Ma solo studiando si possono ottenere i guadagni elevati.

Poi ci sono i perdenti nati, quelli che pensano che il forex sia una truffa legalizzata, che è inutile fare trading perché tanto si perde sicuro. Che cosa dire a questi figuri? Fare trading forex non è inutile perché si possono ottenere guadagni virtualmente illimitati, ma non è nemmeno obbligatorio. Non tutti siamo nati per essere felici o diventare ricchi. Ognuno segua la sua strada. Se si trovano più comodi a guardare il grande fratello alla TV, che si accomodino. Se preferiscono dedicare le loro energie intellettuali alle scie chimiche, che lo facciano.

Ma perché ci sono così tante opinioni sul forex trading? Semplicemente perché purtroppo c’è ancora tanta ignoranza a riguardo. Il forex trading non è un modo per fare soldi facili e non è una truffa. E’ un modo per ottenere profitti sfruttando le naturali oscillazioni del mercato valutario. Questo può portare a dei profitti ma non rende il forex trading un modo per fare soldi facili. Allo stesso modo, ci possono essere dei broker che truffano i clienti, ma questo non rende tutto il forex una truffa. Tra l’altro è molto facile scoprire queste truffe: basta selezionare esclusivamente broker che siano autorizzati e regolamentati da CONSOB e il gioco è fatto.

Trading forex per principianti

Spesso si pensa al forex come un mercato difficile, dove solo pochi possono operare con successo. La realtà è diversa: il forex è un mercato finanziario dove in teoria possono operare anche i principianti. E quando dico operare, intendo operare e guadagnare bei soldi. Ma che cosa è che fa la differenza? La differenza la fa il broker. Scegliendo broker affidabili, sicuri e facili da usare anche un principiante è perfettamente in grado di ottenere buoni guadagni sul forex.

I principianti devono sempre tenere a mente che cosa è il forex, come funziona e come si fa a guadagnare. Il significato di forex deve essere chiaro ancora prima di iniziare a fare forex trading. E ovviamente, per conoscere il forex trading non basta andare a cercare forex su wikipedia.

Infine, per i principianti che si vogliono dedicare al forex trading, può essere opportuno operare in modalità demo per qualche tempo, in modo da consolidare la propria esperienza prima di passare a operare con soldi veri.

Il trading automatico funziona?

Oggi parleremo di una delle modalità di trading online che vanno per la maggiore in questo preciso momento storico. Stiamo parlando dei robot del trading, ovvero del trading automatico, che attualmente è una delle migliori modalità per guadagnare online attraverso le rendite passive.

Sono in molte le persone che tutt’oggi si chiedono che se il trading automatizzato funzioni o meno. Il trading automatico funziona? Beh, è certamente una domanda molto complessa, in quanto è impossibile fare di tutta l’erba un fascio. Possiamo iniziare dicendo che ci sono delle strategie di trading che funzionano, e altre che non funzionano. Non è quindi detto che una strategia di trading automatico funzioni per sempre, può funzionare per un periodo, ma se non ci viene fatto alcun tipo di manutenzione (in gergo tecnico: fitting) è difficile poter sperare che un robot possa permettere ad un trader di portare a casa la “pagnotta” senza fare nulla.

Trading Online Automatico: che cos’è e come funziona

Per trading online automatico, si intendono tutte quelle azioni che vengono effettuate nel trading online tramite l’ausilio del software apposito. Si tratta di software che vengono progettati da esperti programmatori che hanno un certo livello di esperienza nella creazione di algoritmi sofisticati atti a permettere di guadagnare nei mercati finanziari, senza fare essenzialmente nulla.

Il trading automatico si basa su algoritmi specifici per gli investimenti, e si tratta di un software che inserisce a mercato degli ordini in maniera totalmente automatica. La base del trading automatizzato è quindi un algoritmo con svariate regole predefinite che vengono immesse dall’utente e che serviranno a creare quindi la modalità di azione che andrà a compiere l’algoritmo.

Il trading online automatico funziona?

Il trading online automatico funziona, ma dipende dalla tipologia di trading automatico che si decide di utilizzare. Se si utilizza il trading automatico, è prima di tutto obbligatorio informarsi delle sue performance. Il backtest deve infatti risultare di gran lunga profittevole, diversificandolo che vari algoritmi di trading automatico.

Le opinioni sul trading automatico da parte dei vari forum, sono contrastanti. Questo dipende dal fatto che, i trader meno esperti, optano per servizi di trading automatico poco performanti. Vanno scelti i migliori robot per fare trading automatico, e per giudicare quale sia migliore, soltanto un backtest può fornire la risposta.

Prima di tutto, è quindi necessario che l’algoritmo di trading automatico sia valido, e programmato da un professionista, in modo da avere un robot di trading online valido e performante, che possa garantire ottimi profitti sul breve e lungo periodo.

Le demo del trading online

Fare trading online con le piattaforme di trading demo è senza dubbio una delle soluzioni più adatte per iniziare ad imparare a guadagnare sui mercarti finanziari mondiali, senza dover rischiare di perdere i propri fondi.

Una piattaforma di trading virtuale, consente di iniziare a fare trading online senza rischiare di perdere i propri fondi, e allo stesso tempo di imparare le basi del trading online, su una piattaforma che è in tutto e per tutto speculare alle piattaforme di trading reali.

Da oggi è possibile iniziare a fare trading online su valute, indici, materie prime e azioni con le piattaforme di trading online migliori (sono dei broker forex) che essendo regolamentate, possono fornire la possibilità di fare trading sia con soldi veri, che virtuali.

Quello di cui parleremo durante la giornata di oggi, è un riassunto dei migliori broker che offrono la possibilità di fare trading online nella versione demo, tramite un conto demo totalmente gratuito che consente di fare trading in virtuale in maniera molto simile al conto in trading in reale, con l’unica differenza che non viene rischiato alcun fondo.

Che cosa è il trading in demo

Il trading online demo viene utilizzato da gran parte dei trader di successo, quindi non solo i principianti, ma anche gli esperti. Molti lo utilizzano semplicemente per testare la piattaforma, in modo da vedere se il broker dove si vuole investire è valido, oppure anche per fare semplicemente esperienza o per passare successivamente al conto di trading reale.

L’unica cosa che adesso rimane da fare è scegliere la migliore piattaforma di trading demo, richiedendo quindi l’attivazione di un conto demo gratuito.

Per attivare un conto demo, è sufficiente selezionare un broker online tra quelli elencati di seguito, effettuare la registrazione gratuita presso il broker.

Gran parte di questi broker non richiedono assolutamente un deposito cauzionale, anzi, la piattaforma d trading demo è assolutamente gratuita, in quanto i broker sono molto interessati a far provare ai propri futuri clienti le potenzialità e funzionalità della piattaforma di trading online scelta.

L’unico appunto da segnalare, è che quando ci si appresta a registrarsi ad una piattaforma di trading demo, è necessario (consigliabile) inserire i propri veri dati (Nome, Cognome ed Email) e registrarsi gratuitamente al broker.

Trading Online Demo Gratis

Il segreto primario per iniziare subito nel migliore dei modi, è quello di scegliere il miglior broker che permetta di iniziare a fare trading con le piattaforme di trading online demo, per fare trading online demo gratis. Questo significa dunque che è possibile iniziare a commerciare in modalità demo totalmente gratuita. Abbiamo proprio per questo elencato i migliori broker per fare trading online demo gratuitamente, e sono visualizzabili qui di seguito.

Plus500: uno dei migliori conti demo

La pluripremiata piattaforma di trading online demo, è senza dubbio una delle migliori piattaforme di trading online. Si tratta di uno dei broker più di spicco nel panorama mondiale del trading online. La piattaforma di trading online Plus500, sponsorizza la squadra di calcio dell’Atletico Madrid, ed è sempre su tutte le prime pagine dei settimanali finanziari. La piattaforma è molto semplice da utilizzare, e offre migliaia di mercati finanziari, sui quali è possibile investire con zero commissioni e degli spread molto bassi.

Non è un caso che Plus500 sia un broker regolamentato perfino dalla CONSOB, e quindi totalmente sicuro per investire in qualsiasi mercato: azioni, forex, materie prime, indici e molto altro ancora.

eToro: una piattaforma per generare rendite passive in totale facilità

La piattaforma di eToro è una grande eccellenza, proprio come quella di Plus500, con la differenza è che si tratta di un broker meno specializzato sull’offerta dei mercati, ma più orientato al copytrading. eToro è una piattaforma regolamentata CONSOB, specializzata nella copia di professionisti del trading, che mettono a disposizione le loro capacità nella saggezza delle folle. Si tratta senza dubbio di una grande opportunità per testare anche in demo i migliori trader, e vedere quanto fruttano sul breve e lungo termine.

24Option: le opzioni binarie per tutti

Le opzioni binarie sono un nuovo metodo di investimento che permette di investire sul rialzo o ribasso di un asset entro una certa scadenza. I rendimenti sono elevati, e la semplicità è ai massimi livelli. Il broker regolato CONSOB e sponsor Juventus 24Option è senza dubbio l’espressione più cristallina del trading con le opzioni binarie, e permette di provare in modalità demo le opzioni binarie nel migliore dei modi.

Demo Trading Online Senza Registrazione?

Tutti sanno bene che il trading online (di qualsiasi tipo, purché sia regolato) è un business molto redditizio grazie anche alle commissioni di trading assenti e allo spread che è ai minimi termini. Tuttavia, per avere successo nel mondo del trading online, è prima di tutto necessario una giusta preparazione e uno studio adeguato di questa attività, che se fatta senza alcuna conoscenza, può rivelarsi molto rischiosa.

Esistono dei Demo Trading Online senza registrazione? No, purtroppo non esistono. Esistono tuttavia svariati demo di trading online gratis, che abbiamo elencato qui sopra. È sempre e comunque, consigliabile fornire il proprio vero Nome e Cognome ed Email, in modo da poter passare al conto demo reale molto velocemente, una volta che si sarà soddisfatti del proprio conto di trading demo.

Le piattaforme di trading online demo vengono comunque sempre in aiuto, formando il cliente e facendolo diventare in pochissimi giorni un trader pronto ad affrontare i mercati finanziari mondiali.

Finanza e investimenti: una guida

Sempre più persone sono oggi intenzionate ad investire nel mondo del trading online. Ma come si può entrare nel migliore dei modi nel mondo della finanza e degli investimenti in generale? Ecco una guida per cercare di risolvere ogni possibile dubbio a riguardo. Per tutti coloro che abbiano interesse ad approfondire ulteriormente i temi della finanza e degli investimenti, suggeriamo di visitare www.migliorefinanza.com, sito web molto completo, di facile lettura e ricchissimo di informazioni utili per gli investitori.

Che cosa significa Investire

Investire è l’atto di impegnare del denaro o del capitale per un tentativo (che sia per un business, un progetto, un bene immobiliare, etc.) con l’aspettativa di ottenere un reddito un profitto supplementare. Investire può anche significare il tempo passato a studiare un’economia di un paese o le finanze di un’azienda, sopratutto considerando che “il tempo è denaro”.

Il reddito che deriva dall’atto di investire nei mercati finanziari, può arrivare in molte forme, tra cui il profitto, i guadagni di interesse, rollover, dividendi ed altro ancora. L’investimento si riferisce a un impegno a lungo termine, al contrario della speculazione o del trading, che sono operazioni puramente a breve termine e spesso hanno una esposizione maggiore, e di conseguenza, una maggiore quantità di rischio.

Investire è la chiave per iniziare a costruire la propria ricchezza nel migliore dei modi, ma investire così in sé per sé non è sufficiente. Bisogna investire in maniera molto oculata e saggia! Investire è rischioso, in quanto l’azienda o la valuta dove si investe, potrebbe scendere di valore o addirittura subire un vero e proprio crack. È dunque molto importante la ricerca del business, e l’analisi del rischio di investimento, prima ancora di investire i propri soldi.

Investire nel Forex

Il forex è il mercato delle valute. Attraverso l’investimento o la speculazione nel mercato delle valute, è possibile guadagnare sia in base al rialzo o al ribasso dei mercati finanziari.

La parola Forex è una abbreviazione della parola “Foreign Exchange”, e viene tipicamente utilizzata per descrivere il trading nel mercato delle valute estere, da parte degli investitori e degli speculatori.

Non c’è niente di meglio che di un semplice esempio: immagina che secondo gli analisti il Dollaro USA si indebolirà contro la controparte dell’Euro. Un trader del mercato Forex, venderà quindi i dollari per comprare gli Euro. Se l’euro quindi si rafforza, il potere d’acquisto per acquistare i dollari è adesso aumentato. Un trader può quindi ri-comprare più dollari rispetto a quelli iniziali, facendo dunque un profitto.

Il forex è per certi versi molto simile al mercato azionario. Un operatore di borsa comprerà infatti un titolo azionario se crede che il suo prezzo salirà in futuro e venderà un titolo se pensa che il suo prezzo si abbasserà in futuro. Allo stesso modo, un trader del forex acquisterà una coppia di valute se si aspetta che il suo tasso di cambio salirà in futuro, e invece venderà una coppia di valute se crede che il suo tasso di cambio andrà verso il basso in futuro.

Investire nelle Azioni

Il Forex è molto simile al mercato delle azioni. Il guadagno arriva sempre in base alla differenza tra prezzo di apertura e chiusura, con il vantaggio che con le azioni (con gran parte di esse) vengono forniti anche dei guadagni extra, i dividendi.

La maggior parte dei titoli vengono negoziati nelle borse mondiali, che sono i luoghi in cui acquirenti e venditori si incontrano e decidono il prezzo di un titolo. Alcuni centri borsistici sono dei veri e propri luoghi fisici, in cui le transazioni vengono fatte in un “trading floor”. Sicuramente avrete già visto nei film un trading floor, quei posti dove i trader lavorano selvaggiamente, gettando le braccia in alto, agitandosi, urlando, e scambiando con dei gesti delle informazioni gli uni, con gli altri. L’altro tipo di borsa è virtuale, composto da una rete di computer dove le operazioni sono effettuate in maniera totalmente elettronica.

Lo scopo di un mercato azionario è quello di rendere più semplice lo scambio di titoli tra acquirenti e venditori, riducendo i rischi di investimento. Provate a immaginare quanto possa essere complicato e difficile vendere o scambiare le azioni, se si dovesse girovagare per il proprio condominio, cercando di trovare un acquirente. In realtà, un mercato azionario non è altro che un insieme di acquirenti e venditori del mercato e che sono collegati da dei software super-sofisticati.

Perché fare trading online?

Negli ultimi anni, coloro i quali si occupavano di investimenti in borsa, acquistando o vendendo azioni per speculare sui mercati, hanno uno strumento in più per investire e guadagnare con il trading.

Il trading online, è diventato ed è tuttora lo strumento più diffuso per chi intende affacciarsi sul mercato azionario e non solo per investire, senza fronzoli burocratici o perdite di tempo. C’è chi lo vede come un piacevole passatempo, altri invece lo fanno come lavoro, ma in entrambi i casi il trading online è visto come un attività piacevole, dinamica ed eccitante.
Qualcuno può anche trovarla divertente: certo, non è divertente rimanere incollati ad un monitor a studiare ed osservare un grafico, ciò che è divertente è soprattutto portare a termine un operazione di trading in positivo.
Il trading online è pero soprattutto un’attività seria e dispendiosa, non dal punto di vista economico, o meglio può anche esserlo, ma dal punto di vista della concentrazione e richiede pazienza e determinazione.

Non si fa trading online per diventare ricchi in un giorno, lo si fa così come si farebbe un investimento in banca, ovvero ponderando le scelte, analizzando il rischio ed investendo il capitale opportuno.

Un altro falso mito è che il trading online spesso viene associato alle scommesse per il semplice fatto che sia online. Chi commette questo errore solitamente rinuncia subito dopo aver provato, perché è anche vero che alcuni metodi di trading online, come le opzioni binarie per esempio, si avvicinano ad una sorta di scommessa, dove si punta sul rialzo o il ribasso di un determinato prodotto, ma è anche vero che il trading online è un investimento, è come tale che si tratti di opzioni binarie, forex o cfd, va trattato con rispetto e professionalità, altrimenti si rischia solo di perdere il capitale.

Non è determinante studiare l’analisi tecnica, oppure leggere i grafici, ma quello da non fare è affidarsi al caso e piazzare operazioni così a caso, senza una logica o preparazione. Investire online con questa logica, fa si che dopo alcune operazione, per quanto fortunati si possa essere, il capitale da investire si sarà dimezzato se non azzerato del tutto.
Fare trading online conviene

Ci sono molte opinioni riguardo sul fatto che fare trading online conviene o no, è come dire se investire in borsa conviene o meno, ma questo non lo si può affermare senza della basi di valutazione del soggetto e dell’intermediario o broker. Il tutto dipenda da diversi fattori che bisogna tenere in considerazione prima di intraprendere questa strada, che può essere anche lunga e molto rischiosa.
Se conviene o no, dipende anche dalla nostra forza di volontà nell’apprendere la materia e superare eventuali periodi negativi e perdite di parte del capitale.

Un altro fattore su cui puntare volendo considerare il trading online conveniente, è la preparazione che ci si costruisce con il tempo. Questo è un fattore puramente personale, ognuno ha le sue strategie, c’è chi investe ore ed ore nello studio dei grafici, e chi invece si affida al copy trading e decide di puntare tutto su cavalli di razza del trading copiando le loro mosse passo per passo.

Puntare su se stessi è qualcosa di cui non ci si pente mai, ecco perché la preparazione personale e la determinazione sono gli strumenti affiche il trading online possa diventare uno strumento vincente e proficuo. Ci sono conoscenze da costruire, come per esempio come fare l’analisi tecnica, o quella fondamentale e molto altro, in base al mercato finanziario ed al prodotto su cui si vuole operare. Tutto questo perché il fine ultimo del trading online è il guadagno, ed alla domanda se il trading online conviene, dobbiamo solo rispondere di sì, se è solo se, sappiamo che abbiamo la determinazione e la voglia di iniziare.

Oltre a noi stessi c’è anche un secondo soggetto da prendere in considerazione, ovvero il broker, quindi l’intermediario che offre i servizi per il trading online. Affinché non ci sia alcun problema e poter dire chi il trading online conviene dobbiamo puntare solo su broker autorizzati e con una reputazione di alto livello.

Il trading online gratis

La domanda proposta nel nostro titolo è assolutamente legittima, a chiunque piacerebbe poter operare sui mercati finanziari gratuitamente, purtroppo però questo in realtà non è possibile, perché? La risposta è semplice perché per il fatto stesso che hai bisogno di un capitale di investimento devi metterlo in gioco per poter guadagnare, ma converrai con noi che non si tratta di un vero e proprio pagamento.

Usa l’account demo!

Se vuoi testare con mano ciò che abbiamo appena detto perché ti sembra troppo bello per essere vero, tutto ciò che devi fare è iscriverti ad un broker e richiedere l’account demo gratuitamente, ossia un conto dove puoi provare ad investire con denaro virtuale e testare i reali guadagni che puoi ottenere. L’account demo è del tutto gratuito e richiede come requisito solo l’apertura di un conto presso uno dei broker di opzioni binarie regolamentati.

Il trading online è legale?

Come abbiamo appena affermato, il trading online conviene quando è legale. Se si scegli di fare trading online lo si deve fare senza ombra di dubbio affidandosi ad un broker regolamentato e certificato.
Quando parliamo di mercato finanziario e di opzioni binarie dobbiamo sempre tenere in mente di fare riferimento alle regolamentazioni e ai limiti imposti dalle autorità.

Quando si fa trading online usando uno strumento legale e quindi che sottostà a normative e regole ad hoc, allora possiamo definire il nostro trading online legale e sicuro. Dobbiamo anche considerare che ci sono broker o intermediari finanziari che non aderiscono o che non hanno ottenuto le licenze che siano Consob o Cysec o di qualsiasi altro organo regolatore. Questi sono sicuramente i soggetti da evitare, perché oltre a poter ricadere in una truffa, potreste anche incorrere in sanzioni legali. Quando si ha a che fare con broker regolamentati allora il nostro investimento sarà sicuro, in quanto il broker, se regolato dalla CONSOB per esempio, deve sottostare a norme che garantiscono il capitale e lo strumento stesso usato per il trading online.

Abbiamo nominato la Consob, che in materia di finanza ed in particolare di trading online è la garanzia per eccellenza. Essa infatti regola e certifica tutti i broker e gli intermediari finanziari che sono anche i fornitori dei servizi di trading online. Essi quindi sono vincolati a mantenere la privacy del cliente, la sicurezza sui fondi depositati e la trasparenza sulle operazioni di trading.
L’aspetto legale viene anche garantito dal trader stesso, che dovrà solo per i guadagni maturati, pagare le tasse nello stato in cui è residente.

Come fare trading online

Abbiamo detto che fare trading online non è come scommettere sui cavalli o su qualunque avvenimento sportivo.
Un altro parametro da tenere in considerazione è la scelta del prodotto e del tipo di investimento. Ci sono investimenti di qualsiasi tipo, ma nel trading online ne riconosciamo principalmente due, le opzioni binarie ed il forex o CFD.
Una volta individuato lo strumento, passiamo a scegliere il broker. Ci sono numerosi broker la fuori, e scegliere non è facile, magari c’è chi si affida al broker che offre un deposito iniziale più basso, o chi si affida a chi invece offre il bonus più alto, insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per i meno esperti la scelta cade solimante sul broker con il deposito minimo più basso e con un conto demo a disposizione. Proprio perché la prima regola di chi vuole cominciare a fare trading online dovrebbe essere quella di sviluppare un esperienza ed un percorso ben preciso, un programma di lavoro con cui acquisire le competenze e l’esperienza necessarie per poter diventare un trader professionale e vincente. Quindi seguire di corsi di formazione, a volte gratuiti messi a disposizione del broker, dove poter acquistare le basi ed acquisire le informazioni e le conoscenze necessarie ad investire nel trading online.

Poi sicuramente si dovrà puntare su una fase di Studio dei mercati, comprendere, nella pratica, come si evolvono i diversi mercati finanziari e come muoversi nelle scelte dei prodotti e strumenti su cui puntare.
A questo punto la demo messa a disposizione dal broker farà al caso nostro, visto che ci consente di mettere in pratica tutto quello che si è imparato nella teoria, investendo denaro non reale e mettendo in pratica le nostre strategie a rischio zero.
Ed ovviamente dopo aver visto che la teoria si sposa bene con la pratica, iniziare con il trading online vero e proprio, aprire un conto reale, effettuare il deposito del capitale ed iniziare a fare trading, investendo sempre con moderazione e responsabilità.

Dove fare trading online

Come abbiamo detto, per fare trading online c’è bisogno di una piattaforma e di un conto di trading dove vincolare il proprio capitale ed effettuare operazioni. C’è quindi bisogno di un ambiente professionale e di strumenti efficaci.

La scelta del broker quindi diventa necessaria e fondamentale per iniziare. Il parametro che prenderemo come fondamentale è la regolamentazione. Ci si affida a broker regolamentati per una questione di sicurezza, e trattandosi dei nostri risparmi, è un punto chiave.
È opportuno allora scegliere il giusto broker e leggere le opinioni dei vari trader che usano quella piattaforma. Si può scegliere di fare trading online con le opzioni binarie se si punta ad un prodotto più semplice e intuitivo, oppure se la vostra idea è quella di puntare sui titoli, investire in materie prime o su valute, il vostro punto di partenza sarà un broker CFD.