Borsa on line: tutorial introduttivo

Operare in Borsa on Line è una sorta di sogno proibito per molti italiani che vorrebbero guadagnare soldi in modo facile, sicuro e magari senza fare nulla. Non vogliamo distruggere i sogni di nessuno, soprattutto se sono sogni di facile e veloce arricchimento ma le cose non sono così semplici: in effetti fare soldi facili con la borsa on line non è facile come spesso viene dipinto. Attenzione però: la borsa on line non è nemmeno difficile a voler vedere il bicchiere mezzo pieno. Tutto sta a capire come si fa a guadagnare con la borsa on line, come si fa a operare e quali sono i segreti per guadagnare davvero.

Il primo segreto per guadagnare con la borsa on line è scegliere in maniera accurata i mezzi per investire. Diciamolo subito: operare i borsa on line comprando direttamente le azioni non è affatto un affare, anzi spesso comporta la possibilità di perdere soldi. Se non hai svariati milioni di euro a disposizione e non hai un orizzonte di investimento di parecchi anni, allora non devi comprare azioni. Non stiamo dicendo che non devi investire in Borsa, anzi, semplicemente che devi scegliere gli strumenti più adeguati a te per investire in borsa on line. Quali sono questi strumenti? I derivati. I derivati sono perfetti per investire in Borsa perché garantiscono la possibilità di guadagnare soldi sia quando i mercati scendono che quando salgono. Tutto quello che bisogna fare per guadagnare con i derivati è prevedere in maniera corretta l’andamento dei mercati. Gli strumenti derivati preferiti di solito da coloro che fanno trading in Borsa on line sono le opzioni binarie (facili e affidabili) e i contratti per differenza (più flessibili ma adatti soprattutto ai più esperti).

Imparare opzioni binarie e/o contratti per differenza è fondamentale per coloro che vogliono davvero guadagnare online con la Borsa.

Borsa italiana

Moltissimi trader operano con piacere soprattutto su Borsa Italiana. Il motivo è presto detto: le azioni quotate su Borsa Italiana sono le più conosciute dai trader italiani, che quindi hanno la possibilità di puntare i loro soldi in modo più consapevole. Tutti conoscono le ultime notizie su Unicredit o Eni o Enel, magari non tutti seguono con la stessa apprensione le vicende delle azioni di Apple o di Facebook. In fondo è anche una questione di lingua, per noi italiani: l’inglese non lo conosciamo. Alle volte persino trader professionisti, persone che magari guadagnano milioni di euro all’anno facendo trading in Borsa on line, non padroneggiano la lingua inglese. Ecco quindi che rivolgersi ad azioni quotate su Borsa Italiana può essere un’ottima seleziona per investire senza rischi.

Certo bisogna considerare alcuni fattori importanti: ad esempio, Borsa Italiana è un mercato tutto sommato piccolo, in termini di capitalizzazione, rispetto alle principali borse mondiali. In fondo siamo ormai periferia e questo significa che ci può essere un elevato grado di volatilità. Questo però se si opera con i derivati e non con l’acquisto diretto di azioni può addirittura essere un vantaggio ulteriore.

Come giocare in borsa on line

Ma come si fa a giocare in Borsa on line? Per prima cosa, abbiamo utilizzato la parola giocare in Borsa semplicemente perché ormai è entrata da decenni nell’uso comune. Anzi, possiamo dire che si dice giocare in Borsa ancora prima che si potesse anche solo parlare di on line. Ecco perché usiamo l’espressione giocare che in fondo non ci rende entusiasti. I guadagni che si possono ottenere con la borsa on line, infatti, non sono derivati dal gioco, dalla fortuna. Sono frutto della bravura del trader, della sua capacità di andare fino in fondo con coraggio, senza farsi scoraggiare da piccole o grandi perdite.

Fatta questa importante premessa, vediamo come si fa nella pratica a giocare in Borsa on line. L’aspetto in assoluto più importante è il broker. Esistono diverse piattaforme di qualità per giocare in Borsa, i punti principali sono:

  • Autorizzazione e regolamentazione da parte di CONSOB
  • Possibilità di utilizzare facilmente opzioni binarie o Contratti per differenza
  • Assenza assoluta di commissioni sull’eseguito
  • Bonus di benvenuto

Iniziare a giocare in Borsa on line con una piattaforma che non soddisfa questi requisiti significa direttamente perdere soldi. Solo il requisito del bonus può essere considerato non strettamente indispensabile ma è comunque un elemento che le piattaforme per investire in Borsa di maggiore qualità offrono sempre.

eToro è una truffa? Più info su eToro Truffa

eToro Truffa? eToro è senza ombra di dubbio uno dei principali broker di trading online presenti sulla piazza italiana. eToro è un’azienda di Social Trading con uffici registrati in Israele, Gran Bretagna e Cipro, attivo dal lontano 2006. Il broker eToro permette agli utenti di seguire e copiare le attività degli altri utenti, oppure di eseguire le proprie posizioni a mercato. I clienti asseriscono alla pubblicazione delle posizioni sul network di investimenti sociali eToro, è possibile infatti visualizzare il profitto, il ROI e molte altre informazioni sia sulle posizioni aperte e chiuse, che sulle statistiche generali dell’utente. Tuttavia, c’è un’esigua schiera di persone che online ricerca la frase “eToro Truffa”, ma la realtà attuale è che eToro è un broker regolato in Italia, con il sigillo Consob. Ecco infatti le caratteristiche tecniche di questo broker:
Certificazioni del broker eToro : Consob, Licenza CySEC, MIFID, FCA
Sicurezza del broker eToro: Segregazione conti presso Barclays, MIFID
Deposito minimo del broker eToro: 250,00€
Leva finanziaria del broker eToro: Alta e sicura, 400:1
Pagamenti del broker eToro: Sicuri e veloci in 24 ore
Spread del broker eToro: Ultra-bassi, Zero commissioni
Assistenza del broker eToro: tutti i giorni email, chat, telefono
Costo piattaforma del broker eToro: Gratuito
Risorse aggiuntive del broker eToro: College di trading, Openbook, Copy-trading
Utilizzo del broker eToro: Molto semplice, facile e intuitivo
Account account demo del broker eToro: Sì
Modalità di deposito e ritiro del broker eToro: Carta di credito, debito, conto, qualsiasi e-wallet (Skrill, Neteller), Assegno
Lingua del broker eToro: Italiano, + 18 lingue
Prelievo del broker eToro: Sicuro e veloce
App iPhone e Android del broker eToro:  Download Gratuito

eToro è regolarmente autorizzato dalla CONSOB a svolgere su tutto il territorio italiano ed europeo il servizio di broker, copytrading e mirror-trading, attività che eToro svolge consuetamente e senza alcun problema da ormai un decennio. Inoltre, il broker eToro possiede anche diverse altre regolamentazioni: FCA, CYSEC e molte altre ancora. Un broker che possiede tutte queste regolamentazioni, non può essere una truffa, in quanto si trova in continuo scrutinio dei più severi enti di regolamentazione. eToro quindi non è truffa, ma è un broker legale e con più di 4,5 milioni di clienti. Credete che oltre 4,5 milioni di persone possano stare su un broker truffa? È impossibile: eToro è quindi un broker regolare e correttamente registrato presso le attività di regolamentazione. eToro è quindi un broker legale in Italia ed in Europa.

eToro: il Social Trading per tutti

eToro è il servizio di Social Trading più completo al mondo, amato da molti, e snobbato da pochi. Grazie ad eToro, è possibile copiare i migliori trader al mondo senza dover pagare nulla. Basta premere sul bottone copia, e la piattaforma farà tutto da sola: tutte le posizioni che il professionista (il Popular Investor presente sulla piattaforma) aprirà nell’account di trading, verrà replicata in proporzione 1:1 sul proprio account di trading, senza costi aggiuntivi o altre sorprese. Questo significa dunque che su eToro, quello che guadagna chi copiamo, sarà uguale (in percentuale) a quello che guadagniamo noi. Questo significa quindi che se io investo 1000 dollari, e chi copio guadagna il 50% in una settimana, anche noi avremo guadagnato il 50%, con un profitto di ben 500 dollari.

eToro Demo

Non vi fidate ancora, neanche proprio adesso che vi abbiamo spiegato in maniera accurata come funziona la piattaforma di trading eToro? Nessun problema, potete quindi chiudere il browser e tornare a non fare trading, oppure a perdere soldi facendo trading manuale. In tutta onestà, stiamo già guadagnando dal trading su eToro e non abbiamo alcun tornaconto a farvi conoscere questa piattaforma, in quanto i soldi che facciamo sono già in abbondanza e dalla vostra registrazione non guadagniamo nulla, e quello che stiamo proponendo oggi, è pura informazione finanziaria.

State ancora leggendo l’articolo? Vi piace dunque quello che avete appena letto? Ottimo, iniziamo ad intenderci quindi, è arrivato dunque il momento di iniziare a fare trading con il broker eToro, anche se non avete denaro!

Infatti, uno degli aspetti più interessanti di eToro è che non c’è alcun bisogno di fare un account e versare denaro, quello lo potrete fare quando avrete avuto una prova tangibile che su eToro si può creare una rendita passiva reale e tangibile. Ma come fare? Beh, è molto semplice, basta registrarsi per un account demo gratuito e senza alcun obbligo di deposito, così potrete incominciare a copiare i professionisti in modalità virtuale, vedendo in maniera tangibile quanto andrete a guadagnare una volta che avrete deciso di versare vero denaro. Attraverso un conto demo è possibile speculare come sul conto reale, con l’unica differenza che i soldi con i quali andrete a fare trading, sono virtuali. Il consiglio più importante, è quello di impostare una cifra molto simile sull’account demo rispetto a quella che andrete a caricare in futuro nel conto real, così potrete farvi un’idea precisa di quanto riuscirete a guadagnare. Il conto demo di eToro è infatti la migliore piattaforma demo, in quanto consente sia di aprire posizioni manuali (ad esempio: COMPRA EUR/USD) oppure vere e proprie copie di professionisti (ad esempio: COPIA di JARODD76).

eToro Truffa: considerazioni finali

Purtroppo il mondo è vario: ci sono quelli che guadagnano un sacco di soldi su eToro, e quindi dicono che eToro è un gran broker (cosa molto vicina alla realtà, secondo la nostra esperienza maturata in anni sul broker), mentre ci sono quelli, che a causa delle loro negligenza, perdono tutto su eToro perché pensano che sia un sito di scommesse, e pensano di fare il 100% in qualche minuto. Purtroppo non è così, con il trading online si guadagna poco se si vuole fare trading a basso rischio. eToro non è certamente un’eccezione o una truffa, e se volete fare trading a basso rischio su eToro dovrete aspettarvi profitti del 10-20% mensili, non certamente il 100% come molti novellini si aspetterebbero di fare. eToro truffa non esiste, potete quindi fidarvi e registrarvi su questo broker.

Operazioni binarie: sai già tutto?

Parlare di operazioni binarie, oggi, significa soprattutto parlare di un modo facile e sicuro per investire sui mercati finanziari. Ma sappiamo veramente tutto sulle operazioni binarie? Oppure c’è qualcosa che ci sfugge? Diciamo la verità: fare trading di operazioni digitali è qualcosa che fa gola a molti, perché i profitti sono più che elevati, ma per riuscire a guadagnare davvero bisogna avere una preparazione più che buona. Non stiamo dicendo assolutamente che chi comincia da zero non è in grado di guadagnare: anzi. Quello che stiamo dicendo è che per guadagnare ci vuole preparazione e studio. Uno può anche essere ignorante, impegnarsi al massimo e riuscire a guadagnare. Ma deve crescere come trader e anche come persona. Questo è un aspetto molto interessante del trading di operazioni binarie: per riuscirci non basta essere un trader preparato, ci vuole anche coraggio e determinazione. In pratica colui che fa soldi con il trading di operazioni binarie non è chi conosce meglio le tecniche o le strategie, è colui che ci crede fino in fondo e sa gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Operazioni binarie demo

Detto questo, passiamo ad alcuni concetti importanti per chi vuole guadagnare con le operazioni binarie. Il primo concetto è che è possibile sperimentare il trading binario grazie alle demo che tutte le migliori piattaforme di trading mettono a disposizione. Come si fa ad accedere alle demo delle operazioni binarie? Per prima cosa ci vuole un conto presso un broker di opzioni binarie. Esistono molti broker, ma solo alcuni di essi offrono una demo. Una volta trovato il broker giusto, bisogna aprire un conto e verificare che l’accesso alla demo sia garantito. In alcuni casi prima di poter accedere alla demo è necessario effettuare un deposito. Questo succede perché la piattaforma vuole sincerarsi sul fatto che il cliente sia veramente interessato al trading di operazioni binarie e non voglia semplicemente provare a giocare. Nel caso di piattaforma seria non c’è nessun problema a provare ad effettuare il deposito, visto che in caso si decida di non fare trading è possibile prelevare tutto senza nessun tipo di conseguenza.

Operazioni binarie cosa sono

Ma che cosa sono veramente le operazioni binarie? Si tratta di un particolare tipo di operazioni sui mercati finanziari che consentono anche ai principianti dei mercati finanziari di guadagnare da subito. Il funzionamento è molto semplice: si fa trading in modo rapido e sicuro, facendo previsioni sulla direzione con cui si muoverà il mercato.

Facciamo un esempio concreto di trading binario e supponiao di prendere come asset su cui fare trading il valore di un indice azionario, ad esempio il DAX della Borsa di Francoforte. Un’operazione binaria sul DAX può essere al rialzo oppure al ribasso. Supponiamo di operare al rialzo e di fare una scommessa con una scadenza di 60 secondi. Se nei prossimi 60 secondi il valore del DAX aumenta, abbiamo vinto. Tutto qui, semplice ed efficace: vincere con le opzioni binarie significa incassare subito il rendimento che può arrivare anche al 90% e più della somma scommessa. In ogni caso è possibile anche scommettere al ribasso. Gli asset su cui si può operare con le opzioni binarie sono tantissimi, oltre agli indici è possibile fare operazioni digitali su azioni, forex, materie prime. Anche le scadenze possono essere estremamente varie: si va dai 30 secondi fino a parecchi mesi.

Operazioni binarie online

Perché così tanti trader italiani si stanno interessando alle opzioni binarie online? Semplicemente perché grazie alle operazioni binarie online è possibile guadagnare molti soldi anche partendo da zero. Questo non significa assolutamente che i soldi che si possono guadagnare sono soldi facili. Si tratta di soldi che si ottengono grazie all’impegno, alla determinazine, allo studio e anche, perché no, alla scelta oculata della piattaforma di trading. Solo operando con le migliori piattaforme, infatti, è possibile ottenere i guadagni più elevati.

Per capire questo concetto, facciamo un altro esempio. Supponiamo di scegliere una piattaforma di trading di operazioni binarie a caso. Se per caso questa piattaforma è priva di autorizzazione e regolamentazione da parte di CONSOB succederà una cosa molto triste: in un modo o nell’altro perderemo tutti i nostri soldi e non avremo alcun modo di recuperarli. Una piattaforma autorizzata invece è sempre molto onesta e affidabile, perché ci sono i mastini della CONSOB a verificare tutto.

Ma la scelta di una piattaforma di trading per operazioni binarie online non si basa solo sulla verifica del fatto che la CONSOB ha autorizzato. Si deve considerare anche la facilità d’uso, la possibilità di prelevare i profitti in maniera rapida e sicura, la disponibilità di bonus di benvenuto molto generosi. Insomma, fare i soldi con le operazioni binarie online tutto sommato non è difficile ma ci dobbiamo mettere veramente la testa.

Operazioni binarie forum

Questa necessità di fare sempre la scelta giusta al momento giusto è sentita da tutti i trader che vogliono operare in maniera consapevole. Ma per fare le scelte giuste ci vogliono le informazioni giuste. Esistono portali molto completi e affidabili sulle operazioni binarie ma ci sono anche fonti di informazione tutt’altro che affidabili. Pensiamo, giusto per fare un esempio, ai forum. Sui forum non si trovano informazioni affidabili e concrete sulle operazioni binarie, anzi. Spesso si trovano proprio delle grandissime fesserie, consigli sballati che fanno semplicemente prendere soldi. Il fatto è che sui forum non esiste alcuna forma di controllo editoriale e anche il meno preparato può scrivere e vantarsi di essere un grande esperto. E poi bisogna considerare quelli in malafede: persone che scrivono per danneggiare un concorrente o per provare a vendere la propria guida per diventare ricchi in 7 giorni.

Operazioni binarie matematica

Fino ad ora ci siamo occupati delle operazioni binarie borsa, cioè di uno strumento per speculare sui principali mercati finanziari internazionali. Ma di operazioni binarie parliamo anche in matematica. Si tratta, in pratica, delle operazioni aritmetiche tra numeri espressi in base due. Lo ricordiamo più che altro per curiosità e anche perché tutta l’informatica si basa sulle operazioni binarie. Comunque ci fermiamo qui, a noi interessa spiegare come si fa a guadaganre soldi e non vi daremo esercizi matematici sulle operazioni binarie.

Indicatore Tecnico Momentum Trading

Quando si parla dell’analisi tecnica, ovvero dell’analisi dei prezzi su un grafico, è impossibile non iniziare con il Momentum, il vero motore degli indicatori di trading, in quanto gran parte degli indicatori di analisi tecnica si basano sulla variazione di prezzo all’interno di un periodo di calcolo prefissato. Il momentum, in sostanza, misura l’intensità della variazione del prezzo di un dato sottostante. Il valore del momentum, rappresenta dunque la velocità alla quale il prezzo varia. Il momentum è quindi il motore degli altri indicatori, che si basano sul prezzo e comunque sulla sua velocità. Si tratta quindi di un indicatore molto importante, e molto probabilmente, l’indicatore tecnico più importante. Crediamo che sia un indicatore molto importante, alla base di tutta l’analisi tecnica effettuata con gli altri indicatori.

Il momentum quindi prende in esame la differenza tra il prezzo attuale, e il prezzo di un numero n di periodi. In un grafico giornaliero, un periodo vale un giorno (una candela quindi). L’indicatore Momentum, oscilla in continuazione tra valori positivi e negativi, in una gamma che va da +100 a -100. I valori del momentum troppo alti sono un segnale di ipercomprato, e quelli troppo bassi sono un segnale di ipervenduto. Quando la linea va nella gamma negativa, il prezzo attuale è inferiore al prezzo passato. Quando la linea va nella gamma positiva, il prezzo attuale è superiore al prezzo passato.

Solitamente, è consigliabile utilizzale dagli 8 ai 14 periodi per avere successo con il momentum. Non è sempre consigliato utilizzare l’indicatore trading Momentum con meno di 8 periodi, in quanto con i valori inferiori alla media potrebbero crearsi dei falsi positivi. Periodi superiori ai 20 creano segnali poco attendibili, che rendono l’analisi molto difficile.

Come interpretare Indicatore Tecnico Momentum Trading

Per interpretare al meglio l’indicatore Tecnico del Momentum Trading è molto semplice. Quando il Momentum diventa positivo siamo davanti ad un trend rialzista, quando invece il momentum diventa negativo saremo di fronte ad un trend al ribasso.

Screenshot 2016-05-09 14.29.21

L’indicatore Momentum può essere utilizzato in numerosi modi. Quello sicuramente più utilizzato è la modalità “Trend Following”, ovvero vengono aperte posizioni lunghe quando la linea sale, e vengono aperte posizioni corte quando la linea scende.

Momentum Borsa

L’indicatore Momentum confronta se il prezzo corrente è in relazione al punto in cui il prezzo è stato in passato. Fino a che punto confrontare il presente con il passato varia in base a come il trader vuole applicare la sua strategia. Il calcolo del momentum è abbastanza semplice (basta scegliere il numero dei periodi, il resto lo calcola l’indicatore in automatico):

– Il momento si calcola attraverso la sottrazione: Il prezzo attuale meno il prezzo di n-periodi fa.

Quindi, se il prezzo corrente è superiore al prezzo in passato, allora l’indicatore Momentum è positivo. Al contrario, quando il prezzo corrente è inferiore al prezzo in passato, allora l’indicatore Momentum è negativo.

Segnali Momentum

Momentum Segnale Buy

Quando l’indicatore Momentum incrocia sopra la linea dello zero, è un segnale di acquisto. L’attraversamento della linea dello zero implica che il prezzo del titolo, del future, o coppia di valute è in fase di inversione, sia per aver toccato il fondo o oppure perché sta rompendo al di sopra dei massimi recenti; questo è visto in genere come un segnale rialzista.

Momentum Segnale Sell

Si tratta di segnale di vendita, quando l’indicatore di momentum incrocia al di sotto della linea dello zero. Un incrocio della linea dello zero può essere generalmente precursore due cose: che il future, la coppia di valute, o il prezzo del titolo ha superato i massimi per poi tornare al ribasso, o che il prezzo ha rotto sotto minimi recenti, in entrambi i casi, questi eventi sono spesso interpretati dai commercianti come segnali estremamente ribassisti.

Momento Segnale di uscita dalla posizione

Solitamente, il momento migliore per uscire da una posizione aperta con il momentum, è quando il prezzo torna verso lo zero.

Momentum Broker

Senza ombra di dubbio, uno dei migliori broker che mette a disposizione l’analisi di trading momentum, è il broker Plus500, che permette a tutti di fare trading con 25 euro gratis semplicemente inserendo il vostro numero di cellulare. Volete fare trading con Plus500? Cliccate su uno dei banner in pagina, vi offriamo anche un bonus del 100% sul primo deposito (solo per i primi 1000 lettori).

Il miglior modo per raggiungere la libertà finanziaria: il trading on line

Che cosa significa raggiungere la libertà finanziaria? Significa avere la possibilità di vivere senza preoccuparsi minimamente degli aspetti economici. In pratica libertà finanziaria significa avere a disposizione sempre il denaro per vivere in maniera adeguata senza subire la schiavitù del lavoro.

Di solito quandi si parla di libertà finanziaria si fanno 2 errori: si pensa che libertà finanziaria sia equivalente di soldi senza fare niente oppure si pensa che raggiungere la libertà finanziaria significhi diventare una persona ricca.

Livertà finanziaria non significa diventare ricchi anche se chi raggiunge la libertà finanziaria sicuramente è benestante e non significa fare soldi senza fare niente, significa fare i soldi in maniera intelligente. Certo, poi molti tra coloro che riescono a raggiungere la libertà finanziaria diventano anche ricchi ma questo è un altro discorso.

In pratica ragginungere la libertà finanziaria significa disporre di un reddito sufficiente a vivere pienamente la vita, senza problemi e senza schiavitù. Guadagnare 10.000 euro al mese e vivere una vita fatta di stress, schiavitù lavorativa e spesso problemi famigliari, come succede a molti manager, non significa certo raggiungere la libertà finanziaria.

La figura del manager è spesso idealizzata: il manager viene visto come una sorta di eroe dei giorni nostri perché guadagna tanto e ha un apparente potere decisionale. In effetti, però, il manager conduce spesso una vita piuttosto difficile, è costretto a trascurare la famiglia e questo significa che deve anche subire i reiterati tradimenti della moglie, giusto per fare un esempio. Il manager non è una persona libera dal punto di vista finanziario (tra l’altro potrebbe essere licenziato immediatamente nel caso in cui i risultati ottenuti non fossero buoni) ed è anche un cornuto, letteralmente.

Chi è allora che può dire di vivere in libertà finanziaria? Chi fa trading online con successo, per esempio. Si tratta di persone che vivono onestamente, sfruttando le naturali oscillazioni dei mercati finanziari per guadagnare soldi. Non devono affrontare il quotidiano stress del traffico per recarsi al lavoro, possono guadagnare da casa e non devono assolutamente subire umiliazioni sul lavoro o rischiare quotidianamente il loro posto di lavoro. Il trader ha la possibilità di dedicare tutto il tempo necessario alla sua famiglia (non rischia quindi di subire il tradimento della moglie trascurata) e, soprattutto, ha pienamente nelle sue mani il controllo del proprio destino.

Libertà finanziaria partendo da zero euro

Il trading online è anche perfetto per poter raggiungere la propria libertà finanziaria partendo da zero. Cerchiamo di capire perché e soprattutto cerchiamo di capire in quali termini va inteso questo concetto. E’ possibile cominciare a fare trading online sui mercati finanziari utilizzando i migliori broker anche solo con 250 euro (talvolta 100 euro) di capitale iniziale. I profitti, ovviamente, saranno commisurati al capitale che si intende investire ma se si opera con intelligenza e capacità e si evita di prelevare i profitti (cioè se si reinveste tutto quello che si guadagna) è possibile raggiungere un capitale tale da poter vivere di trading online. Insomma, è possibile raggiungere la libertà finanziaria con il trading on line anche partendo da zero.

Anche dal punto di vista dell’esperienza e della conoscenza è possibile partire esattamente da zero: quello che bisogna sapere lo si può sempre imparare, studiando le tante guide completamente gratis che sono disponibili online. Ma attenzione. Questo non significa che fare trading online sia un modo per fare soldi facili. Anzi. Quello che significa è che è possibile investire il proprio tempo, dedicandolo al trading on line direttamente o alla propria autoistruzione: con il trading è possibile trasformare tempo in denaro contante. Il bello del trading è che, a differenza del lavoro, non bisogna aspettare che qualcuno ci chiami per lavorare e non dobbiamo subire umiliazioni o ordine degradanti. Inoltre, a differenza dell’imprenditoria tradizionale, si può cominciare a fare trading on line con un capitale iniziale davvero minimo. Addirittura, ci sono trader professionali che hanno cominciato a operare solo con i bonus senza deposito che hanno ricevuto dai broker e che, a poco a poco, hanno poi costruito un patrimonio.

Corsi per raggingere la libertà finanziaria

Ma come può fare colui che non ha mai fatto trading on line imparare? Non è impossibile, a differenza di quello che si pensa il trading è facile nel senso che i meccanismi di base sono facili e gli strumenti a disposizione oggi come CFD o opzioni binarie sono facilissimi da capire e da utilizzare. In ogni caso è opportuno seguire dei corsi per imparare il trading. Attenzione: abbiamo detto seguire dei corsi, non pagare per seguire i corsi. I migliori corsi per imparare il trading on line sono completamente gratis e sono messi a dispoisizione direttamente dai migliori broker.

In fondo imparare la libertà finanziaria pagando per un corso (che spesso non vale il proprio costo) non è il migliore dei modi. Vivere in libertà finanziaria significa vivere in maniera intelligente, non è possibile cominciare con una mossa stupida.

I Segreti del Trading Online

Vi siete finalmente decisi a fare trading online? Avete finalmente visto quanto i vostri amici guadagnano con il trading, e quindi volete iniziare a farlo anche voi, però non avete idea di come iniziare? Non c’è alcun problema, noi di DividedByZero siamo pronti a svelarvi i più importanti consigli, le news e guide del trading online.

Ma che cos’è il trading online, e quali sono i suoi segreti che nessuno dice, ma che solo i professionisti sanno e conservano gelosamente? Vediamolo insieme.

Il trading online è l’atto di mettere a mercato ordini di acquisto o di vendita vendita di titoli finanziari e/o valute con l’uso di piattaforme di trading proprietarie online. L’uso del trading online è aumentato drammaticamente nella metà e verso la fine degli anni ’90 con l’introduzione di computer ad alta velocità a prezzi accessibili, e la connessione ad internet.

Azioni, obbligazioni, opzioni, futures e valute possono essere scambiate on-line.

La leggenda vuole che Joseph Kennedy abbia venduto tutte le azioni che possedeva il giorno prima del “Black Friday” ovvero l’inizio del crollo catastrofico del 1929 del mercato azionario. Molti investitori hanno subito enormi perdite nel crollo delle borse, che è diventato uno dei tratti distintivi della Grande Depressione.

Cosa portò Kennedy a vendere? Secondo la storia, ha ottenuto un consiglio da un calzaiolo. Nel 1920, il mercato azionario era solo un posto per ricchi e dei potenti. E Kennedy dunque pensò che se un calzaiolo poteva possedere le azioni, qualcosa doveva essere andato terribilmente storto. E aveva ragione, in quanto negli anni a seguire la Borsa di Wall Street subì un pesante crollo.

Ora, un sacco di persone “comuni” fanno trading con le azioni. Il trading online ha dato a chiunque abbia un computer, abbastanza soldi per aprire un conto (bastano anche pochi euro) la possibilità di investire nel mercato. Non è necessario avere un broker personale o una fortuna, e la maggior parte degli analisti concordano sul fatto che la gente comune nei mercati finanziari non sono più un segno “ribassista”.

I mercati sono diventati più accessibili, ma questo non significa che si dovrebbe prendere alla leggera il mondo del trading online. In questo articolo, vedremo i diversi segreti del trading on-line.

Quando si parla di trading sui mercati finanziari, è lo stesso principio di come quando si va a fare spesa al mercato in paese, si cambiano i propri soldi per beni, e viceversa. Il trading è anzi molto più vicino al baratto, una sorta di “baratto dei soldi”. Pensate a qualcuno che fa trading con le azioni. Quello che stanno realmente facendo è l’acquisto di azioni (o una piccola parte) di una società. Se il valore di tali azioni aumenta, allora fanno i soldi con la vendita di quelle azioni ad un prezzo superiore. Questo è il commercio. Si compra qualcosa per un prezzo e si vende di nuovo per un altro – si spera ad un prezzo superiore, andando dunque a fare un profitto. Importante svelare anche il segreto che il Forex è un mercato a somma a zero: nulla si crea e nulla si distrugge, è un semplice passaggio di ricchezza da un trader all’altro.

Si tratta di principi banali, ma ai quali forse gran parte delle persone che fanno trading, non hanno mai pensato. Segreti del trading che in realtà non sono neanche poi così tanto segreti, in quanto sono scritti sul libri di economia, letti purtroppo da sempre meno persone.

Il segreto del trading online è composto da domanda ed offerta

La domanda e l'offerta sono le due cose che regolano un mercato. Qualsiasi mercato, anche questo in foto.
La domanda e l’offerta sono le due cose che regolano un mercato. Qualsiasi mercato, anche questo in foto.

Un’altro segreto importante del trading, forse il più importante dei segreti del trading online, che regola tutto l’ecosistema dei mercati finanziari, è un principio chiamato “domanda ed offerta”. Siamo in grado di spiegare questo principio con un semplice esempio di tutti i giorni, ovvero il giorno in cui andiamo al supermercato ad acquistare da mangiare. Facciamo l’esempio di una bancarella al mercato, in un mercato dove ci sono solo dieci mele rimaste sul banco. Questo è l’unico posto dove si possono acquistare le mele. Se sei l’unica persona che desidera solo un paio di mele, il proprietario della bancarella del mercato sarà molto probabilmente invogliato a venderle a voi ad un prezzo ragionevole.

Ora facciamo l’esempio che quindici persone entrino nel mercato e tutte queste persone vogliono le mele. Per assicurarsi che essi riusciranno a prendere le mele prima degli altri, alcuni saranno disposti a pagare di più per le mele. Quindi, il proprietario del mercato può alzare il prezzo, in quanto sa che è presente più domanda per le mele, rispetto che all’offerta.

La stessa cosa avviene dunque sul mercato del forex o su quello azionario. Se la banca centrale europea innalzerà il tasso d’interesse, significa che ci saranno meno euro in circolazione (in quanto il costo aumenta) e quindi il valore degli euro aumenterà inevitabilmente. Se l’offerta è tanta, il prezzo scende, se l’offerta è poca il prezzo sale. Ovviamente l’offerta deve incontrare la domanda. Poca offerta con poca domanda, difficilmente contribuirà a far salire i prezzi.

Segreti del Trading Online: Mano Invisibile di Smith

Ecco uno dei più importanti Segreti del Trading Online, che vi può aiutare a capire nel migliore dei modi i mercati, tratto dalla Ricchezza delle Nazioni di Adam Smith:

Cercando per quanto può d’impiegare il suo capitale […] in modo che possa avere il massimo valore, ogni individuo contribuisce necessariamente quanto può a massimizzare il reddito annuale della società. Invero, generalmente egli né intende promuovere l’interesse pubblico né sa quanto lo promuova. […] Egli mira soltanto alla sua sicurezza; […] egli mira soltanto al proprio guadagno e in questo, come in molti altri casi, egli è condotto da una mano invisibile a promuovere un fine che non rientrava nelle sue intenzioni. Né per la società è sempre un male che questo fine non entrasse nelle sue intenzioni. Perseguendo il proprio interesse, egli spesso promuove quello della società in modo più efficace di quando intenda realmente promuoverlo. Non ho mai visto che sia stato raggiunto molto da coloro che pretendono di trafficare per il bene pubblico

I mercati, sono dunque sempre guidati da una “mano invisibile” che li regola. Ogni individuo, contribuisce quindi alla stabilità dei mercati finanziari, pur agendo in maniera puramente “speculativa” ovvero agendo nel solo obiettivo di soddisfare i propri interessi, ogni individuo promuove un fine che non rientra nelle sue intenzioni, facendo un bene alla società.

Benvenuti nel mondo magico del Trading Online, dove tutto è possibile.

Trading online: focus sulle piattaforme

Il successo nel trading online dipende da diversi elementi, alcuni fattori pesano molto, altri meno. Ma c’è un fattore decisivo, quello che probabilmente può fare la differenza tra un trading online che fa guadagnare e un trading online che fa perdere: la piattaforma.

Per questo motivo è fondamentale dedicare un articolo approfondito alla scelta delle piattaforme di trading online. Perché solo una buona piattaform di trading garantisce profitti elevati, anche il trader migliore in assoluto se si trova ad operare con una piattaforma di bassa qualità sicuramente perde tutto rapidamente.

Ma perché le piattaforme trading sono così difficili da scegliere? Andiamoci piano. Qui nessuno ha detto che scegliere la piattaforma per fare trading sui mercati finanziari sia una cosa difficile. In fondo basta tener d’occhio alcuni semplici elementi per riuscire a scegliere al meglio la piattaforma e guadagnare.

Piattaforme trading migliori

Nessuno ha la bacchetta magica o la sfera di cristallo, nessuno può dire quali sono le piattaforme trading migliori. La verità è che non esistono. Perché la scelta è sempre e comunque soggettiva. Se uno è principiante, non ha mai fatto trading in vita sua, probabilmente avrà bisogno di una piattaforma di trading diversa dal professionista che vive di trading da 10 anni. Non è l’unica distinzione ma è la più importante. Quello che possiamo dire, e non c’è bisogno di avere una bacchetta magica per farlo, è che sicuramente esistono delle piattaforme che sono migliori delle altre, piattaforme che si possono adoperare con sicurezza e che sono convenienti. All’interno di questo gruppo di piattaforme di trading, piuttosto ristretto per la verità, possiamo poi effettuare la nostra scelta in base alle nostre esigenze, ai nostri obiettivi, magari alle nostre semplici preferenze personali.

Ma quali sono le caratteristiche che le piattaforme di trading devono avere per rientrare in questo gruppo? Una prima caratteristica, imprescindibile, è la sicurezza. Se deposito i miei soldi su un conto di trading, devo essere assolutamente sicuro che li potrò prelevare quando voglio, devo essere sicuro che non ci saranno truffe o raggiri. L’unico modo per avere questa garanzia, è aprire il conto su una piattaforma di trading autorizzata e regolamentata da CONSOB. E’ questa la garanzia che i soldi saranno al sicuro. Operare con piattaforme non autorizzate da CONSOB è un vero e proprio suicidio finanziario, un suicidio che purtroppo molti trader inesperti compiono. Ma attenzione: operare con una piattaforma autorizzata CONSOB non è garanzia di guadagno, anzi. Perché non tutte le piattaforme CONSOB sono uguali.

Piattaforme trading gratis

Un primo aspetto da tenere in considerazione è il costo della piattaforma. Diciamo subito una cosa: le migliori piattaforme di trading online sono rigorosamente gratuite. Conviene operare esclusivamente con piattaforme gratis, che non applicano commissioni di nessun tipo nè esplicite e nè implicite. Purtroppo molte delle piattaforme più famose applicano commissioni sull’eseguito. Alcuni trader considerano le commissioni sull’eseguito come una vera e propria truffa legalizzata. Non ci vogliamo esprimere su questo elemento ma in effetti non è mai una buona idea pagare salatissime commissioni quando si può avere lo stesso servizio in modo completamente gratuito. Per fare un esempio di piattaforme di trading che applicano commissioni sull’eseguito, basta pensare a tutte quelle piattaforme che sono legate alle banche italiane, da Unicredit a Poste Italiane. Fare trading con questi sistemi non è mai una buona idea.

Ma allora come fanno a guadagnare o anche solo a pagare i costi di funzionamento le piattaforme di trading gratis? Queste piattaforme guadagnano (in modo onesto e trasparente) grazie allo spread, cioè alla differenza tra il prezzo a cui è possibile comprare e quello a cui è possibile vendere. Inutile dire che quando si vanno a scegliere le migliori piattaforme di trading online, conviene selezionare esclusivamente le piattaforme che applicano spread vantaggiosi.

Piattaforme trading confronto

A questo punto inizia a delinearsi il quadro: ci sono gli elementi fondamentali per mettere a confronto le piattaforme che sono la sicurezza, l’onestà e la convenienza economica. Una volta selezionate le piattaforme di trading autorizzate CONSOB che non applicano commissioni (e quindi sono da considerarsi gratuite) possiamo passare ad analizzare nel dettaglio le condizioni economiche per mettere a confronto le piattaforme. Attenzione però: il confronto tra le piattaforme va fatto solo tra quelle che sono rigorosamente gratuite e che sono autorizzate e regolamentate da CONSOB. Tutte le altre non vanno nemmeno prese in considerazione.

Ma quali sono i fattori principali su cui mettiamo a confronto le piattaforme? Ecco un elenco, anche se non esaustivo:

  • Spread vantaggiosi
  • Bonus gratis senza deposito
  • Bonus sul deposito
  • Facilità di utilizzo
  • Impegno formativo: webinar, seminari dal vivo, corsi gratuiti
  • Segnali gratis di trading
  • Effetto leva
  • Asset disponibili per il trading
  • Applicazione mobile
  • Supporto online

L’elenco potrebbe essere ancora più lungo ma questi sono effettivamente i fattori principali. Da notare che non tutti i fattori sono importanti per tutti i trader. Prendiamo ad esempio il bonus gratis senza deposito. Di solito si tratta di una somma molto piccola (si aggira sui 25 euro) che quindi fa gola ai principianti ma è snobbata dai principianti. Allo stesso modo il bonus sul deposito è più interessante per un professionista che di solito deposita somme elevate piuttosto che per un principiante che spesso si limita a depositare poche centinaia di euro.

Mettere a confronto due piattaforme di trading non è facile: è un lavoro soggettivo che può essere svolto esclusivamente basandosi su recensioni oggettive. In alcuni casi è consigliabile anche provare direttamente le due piattaforme per decidere quale davvero ci soddisfa.

Piattaforme trading professionali

Molto spesso i trader vanno alla ricerca di piattaforme di trading professionali. Ma quando possiamo definire professionale una piattaforma di trading? Una piattaforma per essere definita professionale deve essere sicura, onesta, conveniente e deve mettere a disposizione tutti i principali asset finanziari quotati. Possiamo dire che tutte le migliori piattaforme di trading sono anche da considerarsi piattaforme professionali.

Alle volte purtroppo si fa confusione e si confonde il concetto di professionale con il concetto di difficile e si considerano professionali piattaforme che funzionano male e sono complicate da usare proprio per il fatto che sono complicate. Facendo un’indagine seria tra le piattaforme che usano i veri professionisti dei trading online (non gli autoproclamati guru da forum) si scopre che le piattaforme che usano i trader milionari sono le stesse dei comuni mortali.

Trading Online: è una truffa?

Quello che si stanno chiedendo in molti attraverso le cosiddette “Trading Online Opinioni“, prima di registrarsi su un qualsiasi servizio intermediario per fare trading, è se il Trading Online sia una truffa o meno. Oggi scopriremo come evitare di incappare nelle truffe del trading online, evitando fregature come broker fasulli, che offrono piattaforme non funzionanti e sistemi per fare trading troppo facili per essere veri. Scopriamo quindi se la frase “Trading Online Truffa” è vera o meno.

Partiamo subito con la risposta fondamentale che tutti aspettavate, alla domanda “Il Trading Online è una truffa?”. La risposta è questa: non lo è se scegliete i broker regolamentati CONSOB. Punto e basta.

Vogliamo essere chiari, mettendo i puntini sulle i. Il Trading Online non è certamente una truffa, in quanto è un settore molto importante degli investimenti, che è cresciuto tantissimo negli ultimi anni, grazie all’avvento di internet. È ovvio però che proprio grazie al fatto che in questo business girano tanti soldi (solo il forex è un mercato da qualche triliardo di dollari al giorno) girano anche truffe, e il metodo migliore per evitarle è proprio quello di registrarsi solo e soltanto nei broker presenti nella lista CONSOB (broker che potrete trovare in queste pagine attraverso i link e le immagini). Il Trading Online Truffa esiste perché esistono i truffatori, che sono prontamente “beccati” e messi in gattabuia dalla CONSOB.

Infatti, ci sono broker non regolati, che utilizzano ad esempio, delle campagne promozionali molto aggressive e assumono dei comportamenti scorretti con i propri clienti, agendo quindi da “Scam Brokers”, se vogliamo utilizzare il termine inglese.

Il Trading Online, permette a tutti di fare operazioni di investimento nei mercati finanziari, sia a breve, che a lungo termine. Sia nel trading online del Forex, che in quello delle Azioni, Indici e CFD, il principio è lo stesso: comprare basso e vendere alto, oppure vendere alto e ricomprare basso!

Se prendiamo l’esempio del Forex nel Trading Online, vediamo che è un mercato esiste da sempre: ogni volta che una valuta viene scambiata per un’altra, si tratta di uno scambio di valuta.

Questo strumento finanziario sta riscuotendo moltissimo successo, in quanto è possibile anche per gli investitori privati di guadagnare senza avere bisogno di grandi capitali: si può partire anche con soli 10 euro!

Vantaggi Trading Online

– Il Trading Online Forex è un mercato Over The Counter (OTC), questo permette a molti soggetti finanziari, più o meno grandi o piccoli, di dare ai propri clienti senza grosse limitazioni e a costi ridotti.
– Il Trading Online Forex è un mercato molto liquido ed è il più enorme al mondo per volumi di trading.
– Il Trading Online Forex richiede degli esigui capitali di ingresso: per via dei punti 1 e 2 il trading online sul Forex non necessita di un investimento minimo (è possibile, praticamente, fare trading anche con poche decine di euro, un noto broker offre ad esempio spread tra prezzo bid ed ask), questo permette alle operazioni, anche di piccola dimensione, di essere economicamente sostenibili.
– Il trading online con il Forex si può fare anche in demo: uno dei motivi del successo del Trading Online è che con l’offerta di questo strumento sono spuntati anche i primi Conti Trading in demo gratis disponibili per tutti con una semplice registrazione online, questi conti demo hanno permesso di fare una simulazione del trading in condizioni reali senza dover investire soldi veri: una vera rivoluzione nel settore dei servizi finanziari che prima non permettevano l’ingresso per i piccoli investitori (anche la sola piattaforma di trading online aveva un costo insostenibile per l’utente medio)
– Aprire un conto di trading online (Forex, Azioni, CFD etc) è facile: la procedura per aprire un conto è molto semplice, basta riempire alcuni moduli, inserire la fotocopia di un documento e di una prova dell’indirizzo (una bolletta o un estratto conto bancario).
– Sul forex non si pagavano alcune tasse: per diversi anni il forex non aveva tasse sui profitti (plusvalenze), anche questo aspetto ha permesso al trading online di essere molto popolare anche tra i trader professionisti. Dal 2010 poi, l’agenzia delle entrate ha sistemato prontamente la questione ed il forex è stato assimilato ad altri prodotti finanziari su cui si paga il capital gain.

Allora? Il Trading Online Truffa è un fenomeno di cui preoccuparsi o no? Concludendo, il Trading Online di Forex, Azioni, Materie Prime, CFD et cetera, non è una truffa. L’importante è registrarsi su broker regolati, in modo da stare tranquilli, in quanto un broker regolato è sicuro quanto una banca, ed è presente un’assicurazione sui fondi garantita.

Trading Online Opinioni

Oggi vogliamo parlarvi della nostra opinione sul Trading Online, per farvi capire che tipo di opinioni ci siamo fatti sul mondo del Trading Online: è affidabile? Mi posso fidare? I Forex Broker pagano una volta che abbiamo fatto un profitto? Come funzionano le simulazioni di trading online? Vediamo dunque le varie Trading Online Opinioni, che dopo anni di utilizzo ci siamo fatti su questo mondo.

Oggi cercheremo di rispondere a queste, e a molte altre domande che sicuramente vi staranno frullando nella testa, a voi che vi dovete ancora registrare ad un broker forex, ma prima (giustamente) volete capire al meglio come funziona il tutto e se è sicuro fare trading forex, azioni, CFD o opzioni binarie.

Qual’è la vostra opinione sul trading? Fatecelo sapere nei commenti scrivendo “Trading Online Opinioni” seguito dalla vostra opinione, e non scordatevi di condividere questo articolo con i vostri amici!

Simulazione di Trading Online

Quando ci si appresta a registrarsi su un broker di trading online, è buona norma (se non avete esperienza) provare in primo luogo la simulazione di trading online. Questa simulazione vi consente dunque di testare al 100% come funziona il broker sul quale volete caricare i vostri soldi per guadagnare online attraverso il trading online. La peculiarità di una demo di trading online, è che la piattaforma è speculare a quella reale, con la sola differenza che i soldi che investite sono virtuali, questo significa che potete fare tutti i test che volete, senza rischiare un centesimo. Fantastico no?
Moltissimi broker offrono un conto demo illimitato, altri invece lo limitano ad esempio fino a 1000 euro (tuttavia si può richiedere un aumento dell’equity grazie al supporto tecnico del broker).

Attraverso una simulazione di trading dunque, è possibile provare il broker e mettere in pratica la propria strategia di trading. Noi consigliamo di iniziare a fare trading su una piattaforma demo, con il quantitativo e nelle modalità che dovranno essere in tutto e per tutto uguali a come saranno una volta che avrete caricato i vostri soldi per iniziare a fare trading sulla piattaforma reale. Così facendo, potrete farvi un’idea del rapporto di rischio/rendimento e del quantitativo che andrete a guadagnare con la vostra strategia.

Trading Online: come funziona?

Sicuramente vi sarà capitato di cercare su Google le frasi “Trading Online Truffa” oppure “Trading Online è affidabile”. Queste sono ricerche molto comuni per chi si avvicina al mondo del trading online, in quanto intorno a questo mondo, spesso aleggia un’ombra di ingiustificata incertezza, in maniera molto simile all’ambiente che si è creato intorno al mondo del gioco d’azzardo.

In realtà il trading online è tutt’altro, è un vero e proprio mestiere che non si basa assolutamente sulle probabilità di vincere, ma bensì funziona sull’investire sulla base di logiche macroeconomiche e tecniche. Quelli che perdono in questo business (che è un’attività imprenditoriale come tutte le altre) sono proprio quelli che non capiscono in tempo che il trading online deve prima di tutto essere affrontato con una strategia solida, che abbia passato un periodo di backtest, e che funziona sulla base di segnali tecnici e fondamentali ben precisi. Se non avete tutto ciò, scordatevi di fare trading online. Se volete piazzare trade a caso per cercare di vincere 500 euro con 10 euro di investimento, smettete subito di leggere questo articolo, in quanto il trading online non è niente di tutto ciò.

Fare trading online, significa interfacciarsi con i mercati mondiali, andando a vendere e comprare in maniera molto veloce (grazie ai CFD, lo standard del settore) molti mercati, come ad esempio quello del Forex (EUR/USD, USD/JPY etc) e delle azioni (Apple, Google, Microsoft etc).

Ovviamente, serve una piattaforma per fare trading online. E in Italia è necessario, per fare tutto nel pieno della legalità, registrarsi ai servizi di una delle società finanziarie che sono autorizzate dalla CONSOB. Per tutti i clienti privati, è quindi possibile registrarsi attraverso uno dei broker, che forniscono una piattaforma per fare trading online, e che attraverso la connessione internet, consente di visualizzare ed investire nei vari titoli presenti sulle varie borse mondiali (anche Piazza Affari). Questi intermediari digitali quindi, ci forniscono tutti gli strumenti, al costo di un piccolo spread (differenza tra prezzo bid e ask) che viene applicato all’apertura di ogni transazione. I broker possono sia essere delle banche, oppure SIM, o anche aziende estere specializzate soltanto nel trading online.

Trading Online Opinioni: lascia correre i profitti!

Una volta che ci si è registrati sul sito di un broker che offre il trading online, è sicuramente molto difficile iniziare al meglio. Questo perché si pensa di avere una strategia, ma in realtà si finisce per fare tutt’altro. Questo perché il lato umano nel trading è quasi sempre il fattore che ci fa perdere. La psicologia è infatti il pilastro fondamentale del trading, e la gestione delle perdite è quel fattore che in pochissimi riescono a controllare. Oggi diventerete dei trader, e quindi dovrete essere pronti a studiare tecniche di trading, per poter sviluppare la vostra strategia e metodologia, prefissandoti delle regole. Lo abbiamo fatto più o meno tutti, e dovrai farlo anche tu.

Ricordati (errore che fanno tutti) di non “mediare al ribasso”, ovvero di acquistare titoli e coppie a prezzi più bassi (o più alti, dipende se hai comprato o venduto), aumentando l’esposizione; questa tecnica aumenta infatti moltissimo il rischio e i possibili drawdown. Devi controllarti, chiudendo le perdite quando hanno toccano la tua soglia di rischio.

Un ultimo consiglio: lascia correre i profitti, e taglia le perdite. Il resto è secondario.

Che cosa è il Trading Online?

Siete giunti su questa pagina perché volete saperne di più di questa cosa di cui tutti parlano: il trading online. Anni fa, quando il trading online ancora non esisteva, il mondo finanziario era riservato soltanto a pochi privilegiati; per fare trading era necessario chiamare il proprio broker, per farsi piazzare le trades “a voce”. Non esistevano i videocorsi, le newsletter, i segnali di trading. Niente di tutto ciò. Soltanto 20 anni fa, eravamo praticamente “nell’età della pietra”. 10 anni fa, le cose sono iniziate a cambiare, e con l’avvento di internet e del trading online, sempre più persone si sono avvicinate a questo fantastico mondo, che tutt’oggi permette a milioni di persone di guadagnare online.

Fare trading online, significa essenzialmente comprare e vendere prodotti finanziari attraverso una piattaforma di trading online. Queste piattaforme di trading sono moltissime, e sono disponibili per qualsiasi persona che voglia fare profitti dal mercato finanziario. Mentre fare trading con azioni come Google o Apple è comune a tutti, vendere e comprare coppie Forex come EURUSD o USDJPY e materie prime come l’Oro e l’Argento, è sicuramente meno comune, ma possibile (e molto profittevole, grazie all’alta liquidità e volatilità del mercato Forex). Iniziamo a parlare del Forex quindi, che è senza dubbio l’aspetto più interessante e sicuramente +EV (letteralmente significa “valore atteso” o “aspettativa”. Termine che si riferisce all’ammontare che ti aspetti di ottenere da un investimento) di tutto il trading mondiale.

Trading Online: che cosa è il Forex?

Facciamo le cose semplici: mettiamo che dovete andare a Miami la settimana prossima, un viaggio di lavoro molto importante. Cambiate quindi i vostri 5000 euro in dollari, in quanto quei soldi vi serviranno una volta atterrati all’Aereoporto Internazionale di Miami. Il vostro volo viene però cancellato, e quindi andate a cambiare nuovamente i vostri soldi. Vi vengono però resi ben 5500 euro: un profitto di ben 500 euro. Si saranno sbagliati, vi direte. I realtà è proprio così il mercato Forex che funziona: permette di fare profitti con le oscillazioni delle valute, che cambiano di valore continuamente grazie ai numerosi dati macroeconomici e tecnici che ogni giorno danno nuovi spunti ai trader dei mercati finanziari.

Trading Online
Trading Online

L’esempio di prima, è l’esempio più lampante di come il Forex funzioni. Avevamo comprato dollari ad un certo prezzo, e durante la settimana il dollaro è aumentato di valore contro l’Euro, portando a noi possessori di dollaro e venditori di euro, un ottimo profitto. Senza volerlo quindi, abbiamo fatto proprio come i tanti trader che ogni giorno fanno profitti sul mercato finanziario, vendendo e comprando valuta; abbiamo dunque guadagnato facendo un profitto comprando i dollari ad un prezzo basso e rivendendoli ad un rezzo ben più alto: l’obiettivo finale di qualsiasi trader del mercato forex.

Ovviamente, al giorno d’oggi, non c’è assolutamente bisogno di andare all’aeroporto o alla Western Union per scambiare valuta. Può essere tutto fatto da casa, utilizzando il proprio computer, o ancora meglio, il proprio iPhone, iPad, o dispositivo Android.

Direttamente dal palmo della propria mano quindi, è possibile fare trading Forex, con valute come l’Euro e il Dollaro, materie prime come l’Oro e l’Argento, o titoli azionari come Google, Facebook e Apple.

Non è necessario essere dei professionisti per fare trading online. È possibile aprire una posizione a mercato, semplicemente selezionando un mercato, quantitativo e direzione, e chiudere poi la posizione quando è in profitto, quando ci pare. Se vuoi invece rendere la cosa ancora più semplice, è possibile fare trading online nella sua versione più semplificata: le opzioni binarie. Tutto quello che è necessario fare con le opzioni binarie, è semplicemente scegliere il mercato dove investire e scegliere se secondo noi il mercato andrà verso l’alto oppure verso il basso. Fare trading con le opzioni binarie, è molto semplice e anche profittevole, in quanto con moltissimi broker è possibile guadagnare anche fino all’80 e investire cifre minime, come solo 1 euro per posizione aperta.

Il mondo del trading online è sempre più richiesto, in quanto rispetto ai costosi metodi tradizionali, con il trading online non si pagano le commissioni. Se aprirete una nuova posizione, non ci saranno commissioni o costi nascosti: soltanto lo spread, che per molti broker è basso e fisso.

La leva finanziaria, è uno degli aspetti più importanti del trading online. Ma facciamo subito un esempio per farvela capire al meglio. In genere, se si acquista ad un tasso basso e si vende ad un tasso superiore – si farà un profitto. Tuttavia, se si investe con solo una piccola quantità di denaro, il profitto che si andrà a guadagnare sarà relativamente piccolo. Con il trading online si può utilizzare la leva finanziaria che aumenta i nostri fondi anche fino a 400 volte (leva X400). Questo significa che se stiamo facendo trading con 100 euro e leva X400 (100*400=40,000€), potremo quindi fare trading come se avessimo ben 40 mila euro!

Questo accade perché quando si utilizza la leva è possibile aumentare il potere d’acquisto e contemporaneamente aumentare il profitto potenziale. Invece di un profitto di 500 Euro che hai fatto quando hai scambiato i tuoi 5000 Euro in Dollari per poi ricambiarli di nuovo, con la leva avresti potuto fare un profitto di ben 200 mila euro. Sembra impossibile, ma in realtà è proprio così che funziona.
Tuttavia, è necessario puntualizzare che, mentre il trading con leva può funzionare a nostro favore, può anche funzionare contro di noi e causare perdite maggiori. Con il trading online però, non si perde mai più quello che si investe, e bisogna tenere sempre bene a mente la seguente regola: “Non investire mai più di quello che sei disposto a perdere”.

Questi erano quindi i punti salienti principali del trading online. E speriamo che la nostra mini-guida vi sia piaciuta e vi abbia tolto i dubbi, che prima di iniziare ci sono sicuramente (come in tutte le cose), in quanto si tratta di un metodo di investimento relativamente nuovo, ma molto solido e affidabile, anche grazie alla grande quantità di broker validi e regolamentati CONSOB che si stanno affacciando su questo mercato.